Mercoledì, 23 Giugno 2021
Otranto

Un neonato tra i 45 migranti. Fermati in tre: via a luci spente verso la Grecia

Provengono dallo Yemen, dall'Iran e dal Pakistan i cittadini approdati a Porto Badisco. I finanzieri hanno sorpreso un caicco in fuga

Il veliero sequestrato dalla guardia di finanza

PORTO BADISCO (Otranto) – Quarantacinque migranti hanno attraversato il Mediterraneo nelle ultime ore, per poi approdare sul litorale di Porto Badisco.  Nello stesso punto in cui è avvenuto un altro sbarco quindici giorni addietro. Sono stati rintracciati intorno alle 22,30 di ieri sera, dai  finanzieri del Reparto aeronavale di Otranto, guidati dal comandante Vincenzo Capone.  Il gruppo, avvistato nei pressi di località “Sant’Emiliano”, è stato immediatamente rifocillati e soccorso dagli operatori del 118 e dai volontari giunti sul posto.

Si tratta di uomini e donne, 20 minori tra cu bambini in tenera età, giunti anche con un neonato. Provengono dallo Yemen, dall’Iran, dal Pakistan, dall'Afghanistan e dalla Somalia, almeno stando a quanto dichiarato.  Nessuno dei componenti del gruppo avrebbe riportato gravi conseguenze. Le temperature delle ultime ore sono state miti e non hanno creato le condizioni per l’assideramento.

Al termine delle operazioni da parte delle forze dell’ordine, i cittadini stranieri sono stati accompagnati presso il centro “Don Tonino Bello” di Otranto, dove saranno fotosegnalati e poi trasferiti, in un secondo momento, presso i Centri per richiedenti asilo della Puglia.  I militari della guardia di finanza, supportati dai colleghi elicotteristi, hanno intanto avvistato un caicco a circa quattro miglia dalla costa adriatica.

Una barca a vela che procedeva a luci spente nella notte, diretta fuori dalle acque territoriali. I militari hanno raggiunto l’imbarcazione, dove vi erano tre individui di nazionalità georgiana a bordo, che viaggiavano verso le coste greche. Sul natante, i resti e le orme di numerose persone, presumibilmente quelle lasciate nel Salento poco prima. I tre sono stati identificati e la loro posizione è ora al vaglio del Pool antimmigrazione clandestina della Procura della Repubblica di Lecce. Le indagini sono tuttora in corso: i finanzieri ascolteranno i tre individui stranieri nell’ambito di un’indagine coordinata dal pm di turno, Maria Vallefuoco. Il veliero, intanto, è stato condotto nel porto idruntino e si trova sotto sequestro. Con ogni probabilità, la traversata è cominciata dalle coste turche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un neonato tra i 45 migranti. Fermati in tre: via a luci spente verso la Grecia

LeccePrima è in caricamento