Otranto

Emergenza sbarchi sulle coste salentine. All’alba rintracciati 13 cittadini siriani

Il gruppo di migranti, composto da individui adulti e di sesso maschile, è approdato in mattinata nei pressi di Porto Badisco. I migranti sono stati raggiunti dagli agenti del commissariato di Otranto, dia finanzieri della sezione Navale e dai militari della guardia costiera. Nessuna conseguenza durante la traversata

Porto Badisco

PORTO BADISCO (Otranto)  - Sono stati rintracciati in 13, nel corso della mattinata, nella zona di Porto Badisco. Dove, si presuppone, li hanno lasciati gli scafisti. Il gruppo di cittadini, presumibilmente di origine siriana, è stato avvistato da alcuni passanti i quali hanno allertato le forze dell’ordine. Si tratta di cittadini di sesso maschile e tutti adulti, che non hanno fortunatamente rimediato conseguenze durante il pericoloso viaggio.

Sul posto, oltre agli agenti di polizia del commissariato di Otranto, anche i militari della capitaneria e i colleghi della sezione Navale della guardia di finanza. Questi ultimi, assieme agli uomini della guardia costiera, hanno effettuato un’attività di pattugliamento nelle acque adriatiche, alla ricerca di imbarcazioni sospette.

I migranti, al termine delle prime cure mediche, sono stati accompagnati presso il centro “Don Tonino Bello” di Otranto, dove si svolgeranno le operazioni di identificazione, prima del trasferimento presso i centri di accoglienza per richiedenti asilo della Puglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sbarchi sulle coste salentine. All’alba rintracciati 13 cittadini siriani

LeccePrima è in caricamento