Notizie da Otranto

Otranto, racconti di pace nella quinta edizione della Settimana della cultura

La manifestazione del Club Unesco ospita una serie di appuntamenti e spettacoli dal 2 al 7 agosto in Largo Porta Alfonsina. Centrale nell'edizione il tema dell'equo compenso e le tematiche care ad "Informazione precaria"

OTRANTO – Torna la Settimana della cultura, rassegna a cura del locale Club Unesco di Otranto, giunta alla quinta edizione ed organizzata in collaborazione con il Comune di Otranto, che si svolge quest’anno presso Largo Porta Alfonsina dal 2 al 7 agosto e che ha come scopo la promozione delle tematiche della pace e del dialogo tra i popoli. La manifestazione si caratterizza per un palinsesto ricco di eventi, che catalizzanno l’attenzione degli ospiti della Città dei Martiri: dagli incontri con autori del panorama locale e nazionale a dibattiti e tavole rotonde, con uno spazio per l’intrattenimento musicale, il reading di poesia, il teatro, la fotografia d’autore e l’arte.

Nei primi due giorni, l’evento ospiterà i due appuntamenti di “FineTerra”, che prevedranno serate a tema: il 2 agosto, alle 20, “Sguardi tra le sponde. Due scrittori a confronto” vedrà la partecipazione di Fatos Lubonja ed Alessandro Leogrande, con la moderazione di Darien Levani. Seguirà la proiezione del film “Intervista” di Anri Sala. Il 3 agosto, sempre alle 20, la proiezione di “Otto a mezzogiorno. Appunti dal Sud Italia”, film di Davide Maldi. A seguire, una conversazione con Davide Maldi (regista), Daniele Cologna (Codici/Agenzia di ricerca sociale), Alessandro Leogrande (Codici/Agenzia di ricerca sociale), Marco Buemi e Mauro Valeri (Unar), Gianluca Nigro (Associazione Finis Terrae).

Il 4 agosto inizia il ciclo di incontri con l’autore: alle 21, Osvaldo Piliego presenterà il suo romanzo di esordio “Fino alla fine del giorno”. A seguire incontro con il baritono Paolo Ruggiero, che presenta “Cantar l’Italia” e terrà un concerto lirico. Il 5 agosto, alle 21 si terrà un incontro con una delegazione di “Informazione precaria”, visto che la manifestazione sposa in pieno le ragioni dell’equo compenso, per cui si sta cercando l’approvazione per via normativa. A seguire “Cinque di cuori”, spettacolo teatrale con Pierluigi Mele, Roberta Refolo, Daniela Santese, Elisa Cezza, Martina Costa. Coreografie a cura di Silvia De Maggio. Drammaturgia e regia di Pierluigi Mele.

Il 6 agosto, alle 21, un inedito Nandu Popu, voce dei Sud Sound System, racconta il suo esordio da scrittore, con “Salento, fuoco e fumo”. A seguire, la presentazione di “Tutto a posto tranne me” con Cosimo Lopalco. Il 7 agosto, alle ore, 21, ospite della manifestazione sarà il procuratore antimafia di Lecce, Cataldo Motta, che guiderà i presenti in una riflessione sul ventennale delle stragi siciliane.

A seguire, Mino De Santis, il cantastorie di Tuglie, presenterà il suo ultimo lavoro “Caminante”, accompagnato da diversi ospiti. Largo Porta Alfonsina sarà arricchita dalla mostra fotografica a cura di Dino Longo, “Otranto, perla d’Oriente”, patrocinata dallo stesso Club Unesco.  Nell’ambito dell’evento, la consegna del secondo premio “Messaggero di pace – Città di Otranto”. Nel corso delle serate, sono previsti ospiti a sorpresa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento