Giovedì, 24 Giugno 2021
Otranto

Spiagge a misura di bimbo: bandiere verdi anche sulla costa salentina

Otranto, Gallipoli, marine di Melendugno e Marina di Pescoluse. Sono queste le località più idonee, secondo un folto gruppo di pediatri, ad una vacanza con i più piccoli

OTRANTO – Tra le “certificazioni” che arricchiscono il curriculum di una località, non può mancare la bandiera verde per le spiagge a misura di bambino.

Tra queste ci sono anche quelle di Otranto, secondo il parere di circa mille pediatri coinvolti nella ricerca, ma anche quelle delle marine di Melendugno, di Porto Cesareo, di Gallipoli  e di Marina di Pescoluse.

Sono 134 in tutto le località italiane che si fregeranno in questa stagione estiva del 2016 della bandiera verde. I parametri che concorrono all’attribuzione sono tutti riferiti alla vivibilità per i più piccoli: “Acqua pulita e bassa vicino alla riva, sabbia per costruire castelli e torri, giochi per bambini ma anche presenza di bagnini per la sicurezza, spazi per cambiare il pannolino o allattare, gelaterie, pizzerie e aree attrezzate per lo sport nelle vicinanze”.

”L’amministrazione comunale è lieta di aver ottenuto anche quest’anno tale riconoscimento – ha dichiarato l’assessore Lavinia Puzzovio -. E’ nostro dovere costruire una città a misura di bambino, prestare attenzione alle loro esigenze, aiutarli a crescere supportandoli nel modo giusto e creando per loro spazi adatti e senza pericoli”.

“Quest'anno - ha spiegato  il pediatra milanese Italo Farnetani, che ancora una volta ha curato il lavoro-  sono state selezionate 34 nuove località, in base alle preferenze espresse da un campione di 196 pediatri che non avevano partecipato alle indagini degli anni precedenti. Fra le località proposte è stata selezionata almeno una spiaggia per ognuna delle regioni rappresentate, dimostrando così la dimensione nazionale del campione. Dal 2008, anno in cui è iniziata l'indagine, sono stati consultati complessivamente 2 mila 105 pediatri, dimostrando così che l'alto numero di professionisti coinvolti costituisce un campione statisticamente eterogeneo, congruo e significativo”.

“L'indagine si è svolta senza che a nessun pediatra sia stato corrisposto un compenso economico per la partecipazione all'indagine. Per la qualità delle acque e la possibilità di balneazione, ci siamo riferiti alle strutture istituzionali e pubbliche italiane: le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che sono le strutture preposte a tali controlli. Inoltre, nel tempo abbiamo incluso varie tipologie marine”.

L’iniziativa sarà presentata domani,  16 aprile, in un convegno a San Benedetto del Tronto, nella sala consiliare del municipio ore 9, in cui ci sarà anche la consegna della bandiera verde ai sindaci dei comuni insigniti del riconoscimento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge a misura di bimbo: bandiere verdi anche sulla costa salentina

LeccePrima è in caricamento