menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sub in difficoltà ad Otranto: intervengono motovedette

Un uomo ed una donna sono stati soccorsi questa mattina dalla guardia costiera: hanno perso la zavorra e sono risaliti a tutta velocità verso la superficie. Sottoposti a camera iperbarica

Allarme in alto mare. Intorno alle 10,40 di questa mattina, al largo di Otranto, località Orte, due sub, un uomo ed una donna sulla trentina d'anni, hanno dato l'allarme alla guardia costiera chiamando il numero blu 1530: si trovavano in immersione, a diverse decine di metri di profondità, quando improvvisamente hanno perso i piombi della cintura che fanno da zavorra consentendo di stazionare sul fondo, risalendo quindi ad alta velocità verso la superficie, senza adeguata compensazione.


Sul posto sono immediatamente intervenute due motovedette che si trovavano già in zona, per i primi soccorsi. I sub avevano comunque un gommone di supporto e sono riusciti a muoversi autonomamente verso il porto di Otranto, scortati dalle motovedette, dove sono stati accolti dai sanitari del 118. L'uomo appariva cosciente, lievemente più gravi le condizioni della donna. Per precauzione e per scongiurare un possibile rischio di embolia, i due sono stati sottoposti a trattamento nella camera iperbarica, presso l'ospedale di Gallipoli, dove tuttora si trovano ricoverati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento