Sabato, 12 Giugno 2021
Otranto

Nuovo smartphone, vecchio raggiro: paga 4 cellulari senza riceverne uno. Beccato truffatore seriale

E’ un ragazzo di Otranto la nuova vittima della solita truffa online: dopo aver acquistato quattro smartphone adocchiati sul web, si è rivolto al commissariato locale: la merce, dopo giorni, continuava a non essergli consegnata. Un 43enne di Monza scoperto e denunciato

Foto di repertorio (@TM News/Infophoto)

OTRANTO - La solita storia: la merce pagata con puntualità, ma mai recapitata. Circa un mese fa un ragazzo di Otranto si è recato negli uffici del commissariato di Otranto per denunciare un raggiro. Navigando nella Rete, su uno dei soliti siti specializzati nelle vendite online, si era imbattuto in un annuncio conveniente: quattro telefoni cellulari tipo “Galaxi S6 Edge” erano stati messi in vendita  al costo di euro 120 cadauno.

Interessato a quello smartphone, l’acquirente idruntino ha chiesto un’altra variante di colore, e la risposta affermativa l’ha ricevuta direttamente dal venditore, tramite un messaggio inviato su Whatsapp. Il giovane salentino è stato invitato ad eseguire il versamento di 480 euro sul codice Iban fornito dal venditore, intestato a P.R. e relativo a un conto corrente presso la banca “Gruppo banco popolare” di Calcinate, nel Bergamasco.

Dopo una inutile ed estenuante attesa della merce per alcuni giorni, che sarebbe dovuta giungere tramite corriere espresso, appurato che i codici di spedizione per tracciare l’ordine risultavano inesistenti, il malcapitato ha capito di essere vittima di una truffa. A seguito della denuncia, gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Otranto hanno avviato gli accertamenti che hanno consentito di stanare il responsabile della truffa: si tratta di P. R., nato a Monza, ma residente in provincia di Bergamo.

I poliziotti hanno scoperto che il conto utilizzato per farsi accreditare il denaro delle vendite fasulle era stato chiuso pochi giorni dopo il bonifico da parte della vittima. Il presunto truffatore sarebbe il responsabile anche di altri precedenti analoghi che risalgono tra il mese di settembre e quello di ottobre, rispettivamente nelle provincie di Rovigo, Milano, Cremona e Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo smartphone, vecchio raggiro: paga 4 cellulari senza riceverne uno. Beccato truffatore seriale

LeccePrima è in caricamento