Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

Dalle 20 di questa sera e per le successive 24 ore previsti temporali e forte vento con raffiche sino a 100 Km/h. Ordinanze precauzionali dei sindaci a Lecce e in altri centri

LECCE - E’ stata confermata dalla sezione regionale della protezione civile e dalla prefettura di Lecce l’allerta arancione per il rischio idrogeologico a causa di temporali e vento localizzato su tutta la Puglia e anche nel Salento a partire da questa sera alle 20 e per le successive 24 ore. E in riferimento al peggioramento e alle criticità previste per domani il sindaco di Ruffano, Antonio Cavallo, tra i primi a comunicare il provvedimento, ha avvertito la cittadinanza di aver firmato in questi minuti l’ordinanza con cui, a scopo precauzionale, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Analoga decisione è stata assunta poco fa anche dal sindaco Carlo Salvemini per il Comune di Lecce (chiusura scuole e parchi pubblici), e da altri Comuni quali quelli di Guagnano, Carmiano, Campi Salentina, Monteroni, Trepuzzi, Squinzano, Novoli, Salice Salentino, Surbo, Lizzanello, Leverano, Copertino, Porto Cesareo, Galatina, Otranto nel Nord Salento e Melendugno, Vernole, San Donato, Galugnano, Zollino, Botrugno, Maglie, San Cassiano, Muro Lecese, Sogliano, Soleto, Poggiardo, Ortelle, Spongano, Nociglia, Calimera, Martignano, Cutrofiano, Sternatia, Corigliano, Supersano, Galatone, Alliste, Alezio, Aradeo, Melissano, Racale, Parabita, Tricase, Taurisano, Salve, Miggiano, Montesano, Surano, Uggiano, Morciano, Alessano, Santa Cesarea Terme, Corsano nel Centro e Basso SalentoI plessi scolastici del comune di Taviano sono già chiusi per la ricorrenza della festività patronale di San Martino, A Trepuzzi a seguito dell'allerta meteo è stata rinviata, a data da destinarsi, anche la prevista cerimonia di commemorazione delle vittime di Nassiriya.

Gli altri sindaci dei comuni salentini per il momento, in raccordo con le unità di protezione civile, prefettura e con la Regione, stanno monitorando la situazione e segnalando l’allerta e le criticità legate alla prevista ondata di maltempo attraverso i siti e canali istituzionali ufficiali. A Gallipoli disposta l’attivazione del Coc, il centro operativo comunale, con protezione civile e personale del Comune, così come a Nardò e Casarano e nelle altre municipalità della provincia. In questi centri, salvo diversa comunicazione nelle prossime ore, le scuole resteranno aperte. 

Sale dunque il livello di attenzione legato all’attesa e severa ondata di maltempo, con piogge e temporali anche molto intensi, annunciati già dai bollettini diramati nella giornata di ieri in particolare tra Sicilia, Calabria ionica, Basilicata e Puglia dove non si escludono violenti nubifragi, il tutto accompagnato da venti anche tempestosi di scirocco con raffiche di oltre 100 chilometri orari in particolare su versanti ionici e del Salento. Le precipitazioni tra la notte e la giornata di domani, informa la protezione civile regionale, saranno diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale. I mari saranno molto mossi, agitati o anche grossi al largo, con onde di oltre 4-5 metri, specie sullo Ionio, e violente anche le mareggiate sulle coste esposte. Possibili disagi, danni e le criticità idrogeologiche. Per ogni evenienza è possibile contattare i numeri di pronto intervento e le forze dell’ordine.

Si raccomanda in linea generale la massima attenzione, di limitare gli spostamenti nelle ore più critiche, di evitare di sostare sotto alberi, balconi, cornicioni o lungo la linea di costa, di mettere in sicurezza persone e beni che si trovano ai piani interrati, cantine e zone soggette ad allagamenti. Il calendario della raccolta differenziata dei rifiuti è confermato in tutti i comuni anche se vi potranno essere dei ritardi nel passaggio di mezzi e operatori e in caso di forte raffiche è consigliabile non posizionare all’esterno i mastelli, in particolare quelli della carta.        

Chiusura anche per l’Università

In considerazione dell’allerta arancione per il maltempo prevista prte le prossime ore il rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice, ha disposto cautelativamente la sospensione di tutte le attività didattiche, compresi appelli d’esame ed eventuali sedute di laurea. Si potranno inoltre verificare interruzioni nell’erogazione dei servizi al pubblico, poiché il direttore generale, Donato De Benedetto, ha disposto che il personale tecnico-amministrativo è autorizzato, su richiesta, a una giornata di congedo ordinario o riposo compensativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento