Aggredisce connazionale con pugni e un martello: arrestato giovane gambiano

Nuova lite furiosa in via Duca Degli Abruzzi. Dopo la segnalazione provvidenziale l’intervento degli agenti delle Volanti che hanno arrestato un 24enne. Per la vittima ferite alla testa e agli arti guaribili in dieci giorni

La polizia sul luogo dell'aggressione.

LECCE - Nuove intemperanze e aggressioni nella zona di via Duca Degli Abruzzi in quel di Lecce, dove gli agenti della sezione Volanti della questura sono dovuti intervenite per bloccare una furiosa lite ed arrestare uno dei contendenti. Nei guai è finito Musa Kolley, 24anni del Gambia, fermato in flagranza e arrestato con l’accusa di lesioni aggravate.

Il fatto risale al pomeriggio di oggi quando alcuni cittadini hanno segnalato alla sala operativa della questura un’aggressione che si stava consumando in via Duca Degli Abruzzi. Quando i poliziotti si sono recati sul posto hanno visto un cittadino extracomunitario steso a terra e un altro ragazzo, poi identificato come connazionale, che si scagliava con violenza contro di lui picchiandolo ripetutamente con pugni in varie parti del corpo.

IMG-20200526-WA0050-3-2-2Il giovane aggredito cercava anche di trattenere, con entrambe le mani, il braccio sinistro del 24enne che brandiva un martello con il quale minacciava di colpire il rivale. L’intervento degli agenti si rivelava quindi anche provvidenziale al fine di non avere ulteriori conseguenze. Il giovane aggressore veniva quindi bloccato e poi arrestato, mentre per l’altro ragazzo aggredito, che presentava diverse ferite, veniva richiesto l’interveto di un’ambulanza del 118. Gli sono state diagnosticati traumi e ferite sugli arti e sulla fronte  guaribili in dieci giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | La feroce aggressione

Da una prima ricostruzione dell’accaduto e dalle indagini avviate dalla polizia non è escluso che l’aggressione possa essere riconducibile a questioni legate allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’aggressore è stato anche perquisito e nello zaino, oltre al martello già recuperato, in suo possesso è stato trovato anche un cacciavite. Alla luce di quanto accaduto per Musa Kolley è scattato l’arresto con l’accusa di lesioni aggravate dall’uso di un’arma impropria e possesso di oggetto atto ad offendere. Su disposizione del magistrato di turno, Alberto Santacatterina, è stato posto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento