Rapina a mano armata nel market, ma la fuga finisce male: quattro arresti

Si sono concluse all'alba le operazioni da parte dei carabinieri dopo il colpo, nel "Sigma" a Supersano, che ha fruttato ai malviventi mille euro

I carabinieri della compagnia di Gallipoli

SUPERSANO – L’indagine è stata rapida quanto la rapina lampo messa a segno da una banda: quattro gli arresti, nel corso della nottata, da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia gallipolina, in collaborazione con i colleghi casaranesi.

Quattro individui, tre residenti a Cutrofiano e uno a Collepasso, sono stati fermati a Cutrofiano e ritenuti i responsabili di una rapina ai danni del supermercato “Sigma” a Supersano. Si tratta di: Domenico Dell'Avvocata, di 23 anni, Angelo Carcagnì di 33; Fatty Alagie, 21enne originario del Gambia e di Nicolas Masciullo, di 20 anni.

IL VIDEO: I carabinieri fermano la Renaul Twingo

Armati di una pistola scacciacani, due di loro hanno fatto irruzione nel market intorno alle 19. Hanno minacciato una delle cassiere del negozio e hanno racimolato un bottino di un migliaio di euro. Arraffati i soldi, sono fuggiti a bordo di una vettura il cui modello si è rivelato provvidenziale nell’incastrarli. Si tratta di una Renault Twingo, di colore blu, con la quale i quattro sono scappati dopo la rapina, imboccando la direzione di Cutrofiano.  I militari di Gallipoli, coordinati dal tenente Francesco Battaglia, li hanno intercettati poco dopo, sulla via provinciale che collega Supersano e il comune di reisdenza di tre di loro. Gli uomini dell'Arma se li sono visti proprio sfrecciare davanti. Li hanno inseguiti ed esortati subito a fermarsi.

E' scattata una perquisizione sia personale, sia all'interno dell'abitacolo. Visibilmente in difficoltà, hanno cercato di disfarsi della pistola scacciacani, lanciandola dal finestrino. Si tratta di un'arma che era priva del tappo rosso e poi riconosciuta dalla vittima della rapina. Sempre a bordo dell'auto, peraltro rubata e il cui furto è stato regolarmente denunciato due giorni addietro, i carabinieri hanno anche rinvenuto 2,7 grammi di marijuana e, in ognuna delle tasche dei quattro, il bottino equamente suddiviso corridpondente ai soldi sottratti al supermercato "Sigma". Per tutti, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, francesca Miglietta, è scattato l'arresto ocn l'accusa di rapina aggravata e ricettazione. Al termine delle operazioni di rito, per loro si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento