Rapina a mano armata nel market, ma la fuga finisce male: quattro arresti

Si sono concluse all'alba le operazioni da parte dei carabinieri dopo il colpo, nel "Sigma" a Supersano, che ha fruttato ai malviventi mille euro

I carabinieri della compagnia di Gallipoli

SUPERSANO – L’indagine è stata rapida quanto la rapina lampo messa a segno da una banda: quattro gli arresti, nel corso della nottata, da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia gallipolina, in collaborazione con i colleghi casaranesi.

Quattro individui, tre residenti a Cutrofiano e uno a Collepasso, sono stati fermati a Cutrofiano e ritenuti i responsabili di una rapina ai danni del supermercato “Sigma” a Supersano. Si tratta di: Domenico Dell'Avvocata, di 23 anni, Angelo Carcagnì di 33; Fatty Alagie, 21enne originario del Gambia e di Nicolas Masciullo, di 20 anni.

IL VIDEO: I carabinieri fermano la Renaul Twingo

Armati di una pistola scacciacani, due di loro hanno fatto irruzione nel market intorno alle 19. Hanno minacciato una delle cassiere del negozio e hanno racimolato un bottino di un migliaio di euro. Arraffati i soldi, sono fuggiti a bordo di una vettura il cui modello si è rivelato provvidenziale nell’incastrarli. Si tratta di una Renault Twingo, di colore blu, con la quale i quattro sono scappati dopo la rapina, imboccando la direzione di Cutrofiano.  I militari di Gallipoli, coordinati dal tenente Francesco Battaglia, li hanno intercettati poco dopo, sulla via provinciale che collega Supersano e il comune di reisdenza di tre di loro. Gli uomini dell'Arma se li sono visti proprio sfrecciare davanti. Li hanno inseguiti ed esortati subito a fermarsi.

E' scattata una perquisizione sia personale, sia all'interno dell'abitacolo. Visibilmente in difficoltà, hanno cercato di disfarsi della pistola scacciacani, lanciandola dal finestrino. Si tratta di un'arma che era priva del tappo rosso e poi riconosciuta dalla vittima della rapina. Sempre a bordo dell'auto, peraltro rubata e il cui furto è stato regolarmente denunciato due giorni addietro, i carabinieri hanno anche rinvenuto 2,7 grammi di marijuana e, in ognuna delle tasche dei quattro, il bottino equamente suddiviso corridpondente ai soldi sottratti al supermercato "Sigma". Per tutti, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, francesca Miglietta, è scattato l'arresto ocn l'accusa di rapina aggravata e ricettazione. Al termine delle operazioni di rito, per loro si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento