Con pietre e un bidone di spazzatura distruggono un'auto senza motivo

Due ragazzi di 17 e 14 anni sono denunciati per danneggiamento. Fracassata nel centro di Otranto la Lancia di un malcapitato

Carabinieri nel centro di Otranto (repertorio)..

OTRANTO – Non sembrano esservi moventi particolari, tantomeno mandanti. Tutto, allora, forse s’è consumato solo e soltanto sul filo della noia che a volte avvolge i più giovani e li spinge ad azioni insensate.

Un atto vandalico fine a se stesso, insomma, quello avvenuto alcune notti addietro nel pieno centro storico di Otranto, a pochi passi dalla celebre Cattedrale di Santa Maria Annunziata, che è costato una denuncia per due minorenni e, soprattutto, 2mila euro di danni per il malcapitato proprietario di una Lancia. Gliel’hanno praticamente distrutta.

E’ stata la vittima a sporgere denuncia in caserma e avviare così le indagini. Che hanno portato al deferimento alla Procura minorile di due giovanotti di 17 e 14 anni.

I militari della stazione locale hanno raccolto elementi più che sufficienti per ritenerli autori di una bravata avvenuta la notte del 13 maggio, quando la Lancia, parcheggiata in via Laggetto, è stata “bombardata” di pietre e calcinacci, per concludere in bellezza persino con un bidone della spazzatura. Ammaccando la carrozzeria e frantumando i vetri. Ora i due ragazzi rispondono del reato di danneggiamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento