Fermato per un controllo aggredisce e minaccia i carabinieri, arrestato

L'uomo, un 37enne leccese, aveva appena ceduto un pacchetto con due grammi di cocaina. E' stato giudicato per direttissima e condannato

LECCE – Tutto è iniziato durante un controllo di routine poco dopo mezzogiorno. Una pattuglia dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Lecce, impegnata nel consueto controllo del territorio, ha notato una persona sospetta all’interno di una stazione di servizio su viale della Cavalleria, alla periferia del capoluogo salentino. I militari hanno sorpreso un uomo, già noto alle forze dell’ordine, mentre cedeva un pacchetto a una donna che, dopo averlo nascosto nella borsa, cercava di allontanarsi in tutta fretta. I carabinieri hanno fermato la donna per un controllo, ma ha opposto resistenza. La persona che ha ceduto il pacchetto sospetto, Daniele Acluttie, 37enne leccese, si è improvvisamente scagliato contro i militari per impedire il controllo.

I carabinieri, con abilità e professionalità, sono riusciti immediatamente a immobilizzare il 37enne, evitando che la vicenda assumesse contorni più gravi. Il pomeriggio di follia di Acluttie è però proseguito: il 37enne, infatti, ha continuato a inveire e minacciare (anche di morte) gli uomini dell’Arma, anche dopo essere stato condotto in caserma. Per lui è quindi scattato l’arresto in flagranza di reato per i reati di violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. All’interno del pacchetto sono stati rinvenuti circa due grammi di cocaina.

Il 37enne, assistito dall'avvocato Massimiliano Petrachi, è stato giudicato per direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto e lo ha condannato a otto mesi di reclusione agli arresti domiciliari, mentre la Procura aveva chiesto la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento