Collisione in porto, fra avaria e carenze scatta il fermo per il maxi yacht

L'incidente dovuto a un guasto nella trasmissione tra ponte di comando e motore. Ma la guardia costiera ha riscontrato anche problemi di certificazioni

SANTA MARIA DI LEUCA – E’ stata un’avaria al sistema elettronico di trasmissione della propulsione tra ponte di comando e l’apparato motore a provocare, ieri pomeriggio, l’incidente nel porto di Leuca in cui il maxi yacht commerciale “Blue Magic” ha letteralmente travolto una barca vela ormeggiata. Per fortuna, senza nessuno a bordo, perché la barca risultava sotto sequestro.

L’accertamento è stato disposto in mattinata ed eseguito dagli ispettori del nucleo Psc (Port State control, ovvero, controllo da parte dello Stato d'approdo). E’ stato chiarito, quindi, il motivo per cui la grossa imbarcazione non ha risposto più ai comandi. Con l’urto divenuto, a quel punto, inevitabile.

E non è tutto. Durante l’ispezione, sono state riscontrate alcune irregolarità. Riguardano la certificazione di sicurezza in possesso all’unità e all’equipaggio. La guardia costiera ha ravvisato anche la mancanza di alcune delle pubblicazioni nautiche necessarie per intraprendere la navigazione verso il successivo porto, in Montenegro.

A causa delle carenze riscontrate, che sono fonte di potenziale pericolo per la sicurezza della nave e del suo equipaggio, è stato disposto il fermo amministrativo. Significa che, prima di ripartire, si dovrà riparare l’avaria e provvedere a eliminare tutte le carenze accertate. Con un’ulteriore visita di controllo della guardia costiera. Significa che i tempi, per la “Blue Magic”, potrebbero dilatarsi, considerando tipo di problematiche e costi.

L’incidente, di certo, è stato a suo modo “spettacolare”. L’imponente imbarcazione ne ha schiacciata un’altra, spezzando anche l’albero per il sostegno della vela, e finendo con la prua sporgente sul molo del porto turistico di Leuca.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento