Ignoti nella notte tagliano le gomme all’auto del sindaco di Corigliano

Episodio d'intimidazione, registratosi ieri, ai danni di Ada Fiore: è stata la stessa prima cittadina a denunciare l'accaduto. Sull'accaduto, interviene, con una nota, il prefetto di Lecce, che assicura "massima attenzione"

CORIGLIANO D’OTRANTO - Brutto episodio che ha visto come involontario protagonista il sindaco di Corigliano d’Otranto, Ada Fiore: ignoti, nella notte, hanno tagliato le gomme della sua Agila, parcheggiata fuori dalla propria abitazione. Un fatto, che qualcuno sta rileggendo come una forma di “intimidazione” nei confronti del sindaco, ma che non sembra avere alcuna spiegazione o movente.

È stata la stessa prima cittadina a presentare prontamente formale denuncia ai carabinieri della locale stazione, che stanno portando avanti le indagini. E sul caso, interviene anche il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, che esprime in relazione all’accaduto, definito “episodio di intimidazione” la propria solidarietà nei confronti di Ada Fiore.

Lo stesso prefetto ha assicurato la massima attenzione alla questione anche in sede di riunione tecnica di coordinamento, ribadendo nell’occasione la vicinanza sua personale e delle istituzioni a tutti i sindaci “che subiscono questi episodi che costituiscono manifestazioni di un modo violento e subdolo di cercare di condizionare la volontà dei pubblici amministratori, certa che ogni pista sarà attentamente vagliata dalle forze dell’ordine e dalla magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

  • Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento