Cade dalla moto in campagna e finisce contro una vettura: 30 giorni

Un 34enne di Supersano è ricoverato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Ha una frattura al braccio sinistro e un trauma cranico non invasivo. E' arrivato nel pronto soccorso con un codice rosso per dinamica. Ha perso il controllo alla periferia del paese

SUPERSANO – Meno grave di quanto temuto nei primi momenti. R.M., 34enne di Supersano, è ricoverato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce con una prognosi di trenta giorni, in seguito a una caduta mentre era in sella alla sua moto, all’estrema periferia del paese.

Il giovane supersanese stava procedendo lungo via Castagna, una strada che s’inoltra nelle campagne fino al confine con Ruffano, quando, poco prima delle 17, è caduto rovinosamente. Potrebbe, infatti, aver visto solo negli ultimi istanti un’utilitaria parcheggiata ai margini di un podere, contro il quale, in effetti, è andata a collidere la moto. Il giovane è rimasto così dolorante per terra, ma senza per fortuna mai perdere conoscenza.

Sul posto si sono recati i sanitari del 118, che l’hanno trasportato in ospedale, a Lecce, con un codice rosso per dinamica. Una volta giunto a Lecce, però, e sottoposto a tutti gli accertamenti, si sono riscontrati un trauma cranico non invasivo e una sola frattura, al braccio sinistro. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri. 

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento