Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

L’incidente nella tarda mattinata sulla strada provinciale che conduce a Otranto. L’uomo, soccorso dal 118, è stato accompagnato in ospedale a Tricase

Foto dell'incidente a Santa Cesarea Terme.

SANTA CESAREA TERME- Un uomo di Casarano di 50 anni travolto e sbalzato dalla sella della bici: soccorso e accompagnato d'urgenza in ospedale, ora è in gravi condizioni. L’investimento si è verificato nel corso della mattinata, sul litorale di Santa Cesarea Terme, sulla strada provinciale 358 che conduce a Otranto, in prossimità dello svincolo per Porto Badisco.

Intorno alle 11 e mezzo una Fiat Punto, per cause e dinamica da ricostruire, ha colpito in pieno in ciclista: M.P., queste le iniziali del suo nome. Il 50enne è caduto sull’asfalto ed è stato soccorso immediatamente dal conducente della vettura e anche dai passanti. Raggiunto anche dagli infermieri del 118 con un’ambulanza arrivata da Poggiardo, per lui è partita la corsa in “codice rosso” in direzione dell’ospedale “Cardinale Giovanni Panico” di Tricase.

Affidato alle cure del personale ospedaliero, il ciclista è stato sottoposto a tutti gli accertamenti per valutare l’entità dei diversi traumi riportati durante la caduta: i medici sperano che, al di là delle ferite esterne, non vi siano complicazioni agli organi interni. Le condizioni complessive del ferito sono tenute costantemente sotto osservazione, per via della violenta caduta che preoccupa il personale medico. È stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione del nosocomio tricasino. Sul posto, intanto, gli agenti di polizia del commissariato di Otranto e i colleghi della Polstrada di Lecce per i rilievi. Il conducente dell'auto, rimasto illeso, è stato invece invitato ad eseguire i test alcolemico e tossicologico: è risultato sobrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Concluso il trapianto sulla piccola Giorgia: è durato oltre dieci ore

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento