Irregolarità nell’azienda agricola: denuncia e sanzioni per oltre 10mila euro

Il controllo dei militari finalizzato a contrastare i reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro in una società di Aradeo

ARADEO - Continuano i controlli per contrastare i reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nel Salento. Stavolta a finire nei guai è stata T.G., queste le iniziali del nome della 50enne di Aradeo, titolare della società agricola sottoposta a verifica. Ieri, durante un sopralluogo svolto dai militari della task force “anticapolarato”, dal personale del Nil e del Nas di Lecce, con i colleghi della stazione locale,sono state riscontrate irregolarità per nove lavoratori di diverse nazionalità.

In particolare, la titolare non avrebbe consegnato agli impiegati i dispositivi obbligatori di protezione individuale, non avrebbe installato bagni chimici e registrato sul libro unico le giornate prestate. Per queste ragioni, è scattata la denuncia e sono state contestate violazioni per oltre 11.300 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento