Ladri nell'area di rifornimento: forzano la porta e rubano 200 euro e "gratta e vinci"

E' successo attorno alle 2 di notte nel locale annesso al distributore Eni sulla Specchia-Lucugnano. Sul posto, per i sopralluoghi, i carabinieri

SPECCHIA – Tornano alla carica i ladri specializzati in furti nelle aree di carburante. E’ successo nella zona del Capo di Leuca, dove nella notte, attorno alle 2, è stato preso di mira il locale annesso al distributore di carburanti Eni sulla strada che collega Specchia a Lucugnano (frazione di Tricase). Il furto è stato scoperto questa mattina, all’inizio delle attività.

Ma qualche avvisaglia si era avuta già durante le ore piccole, quando è scattato l’allarme. Una pattuglia di vigilanza ha raggiunto la zona, ma, da una verifica esterna, è apparso tutto in regola. Probabile che i malviventi fossero appostati nel buio, nei paraggi, in attesa di riprendere il “lavoro”.

Tant’è che, all’alba, si è scoperto che la porta d’ingresso era stata forzata e che ignoti si erano intrufolati all’interno. Sono stati chiamati i carabinieri per un sopralluogo. A sparire sono stati 200 euro che si trovavano nel cassetto del registratore di cassa e diversi biglietti delle lotterie istantanee. I militari stanno acquisendo le immagini di videosorveglianza.    

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Un leccese su tre è a rischio povertà: il lato oscuro del Natale fotografato da Caritas

  • Cronaca

    La notte dei ladri: due spaccate di fila con l'auto lanciata come ariete

  • Gallipoli

    Fiamme su'auto in centro, danneggiate anche le attrezzature di due locali

  • Attualità

    Interconnessione con Tap, tra un mese l'avvio dei lavori per il metanodotto Snam

I più letti della settimana

  • Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • Non risponde, chiamati i vigili del fuoco: trovato morto in casa a soli 39 anni

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

  • Scontro fra auto e moto sulla strada per il mare, centauro in ospedale

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

Torna su
LeccePrima è in caricamento