A colpi di fucile tentano rapina al portavalori, ma l'assalto all'alba fallisce

Il blindato Cosmopol proveniente da Lecce bloccato fra Tuturano e Cerano. Sul posto sono rimaste una Lancia Delta e un furgone. L'arteria paralizzata. Indagini della squadra mobile

Gli spari sul furgone.

BRINDISI – Ci sono situazioni in cui il sangue freddo fa la differenza. E forse solo in questo modo i vigilanti dell’istituto Cosmpol sono stati in grado di non perdere il controllo del portavalori e farsi sopraffare da un feroce commando di uomini con passamontagna e armati di fucili a canne mozze e Kalashninov, quando sono partiti gli spari. Non solo. Rimanendo asserragliati nel mezzo in attesa dei rinforzi, hanno guadagnato secondi preziosi. E alla fine l’hanno scampata, pur dopo aver vissuto momenti da incubo in cui non potevano certo sapere cosa gli sarebbe toccato in sorte.  

Spari e chiodi a quattro punte in strada

Tutto ha avuto inizio, proprio come nei film d’azione, quando sono stati esplosi colpi di fucile in corsa, da un’autovettura che ha sorpassato il furgone proveniente da Lecce. L’obiettivo erano quasi certamente le gomme, ma un proiettile, forse di rimbalzo, ha anche rischiato di colpire una delle guardie giurate a bordo. Sul parabrezza, i segni evidenti della tragedia sfiorata. Non solo. Per centinaia di metri sono stati trovati disseminati chiodi a quattro punte, per forare le gomme sia del blindado, sia di eventuali "disturbatori". 

Sono stati attimi di vero terrore, quelli vissuti all’alba poco dopo il confine territoriale fra le province di Lecce e Brindisi. Il blindato dell’istituto di vigilanza leccese viaggiava in direzione nord sulla strada statale 613 quando, all’improvviso, nel tratto compreso fra le uscite per Tuturano e Cerano, è spuntata una Lancia Delta nera. Dentro erano almeno in quattro. Ma la banda doveva essere più nutrita, ogni componente con mansioni diverse, alcuni appostati nelle vicinanze, come sembrerebbero dimostrare gli altri mezzi ritrovati poco dopo. Si calcola che fossero dai sei agli otto.

Video: il mezzo fermo in mezzo alla statale

Gli pneumatici erano ormai già pieni di chiodi conficcati e i colpi di fucile hanno fatto il resto. L’assalto, tuttavia, non è riuscito. I malviventi non sono stati tanto rapidi da portarlo a termine. E sono stati costretti alla fuga quando, non riuscendo ad aprire subito il portellone per impossessarsi dei valori a bordo, devono probabilmente aver sentito anche il suono delle prime sirene nell’aria. Sono fuggiti a piedi, fra le campagne, ma dopo sono saliti su un furgone Ducato di colore bianco.

Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Brindisi e della stazione di Torchiarolo, la polizia stradale e la squadra mobile del capoluogo messapico, alla quale sono delegate le indagini. Le ricerche sono state estese su tutte e due le province, coinvolgendo anche le volanti e i militari di Lecce. Un esercito di uomini che ha battuto a lungo strada, stradine e campagne in cerca dei pericolosi malviventi.

Le auto trovate e la parlata dei malviventi

Per ora, ci sono i veicoli sui quali effettuare rilievi, in cerca di tracce di ogni tipo, dalle impronte a quelle biologiche. In particolare la Delta e il Ducato usato per la fuga finale, scovato nelle ore successive. I malviventi, dopo aver abbandonato anche questo, avranno usato altri mezzi ancorta.

A circa 200 metri di distanza dal luogo dell’assalto c'erano inolte due autovetture, una Volkswagen Passat e una Ford Focus. Sull'altra carreggiata, quella che volge verso Lecce, un'Alfa Giulietta. Alcuni malcapitati in transito, infatti, sono stati bloccati da complici armati che hanno costretto gli automobilisti a scendere, in modo che i loro veicoli fossero posto di traverso a mo' di sbarramento della strada. 

Un altro dettaglio, infine, è molto importante per gli investigatori: stando alle testimonianze, potrebbe trattarsi di stranieri. Dalla parlata, sembra che fossero dell’Europa dell’Est.

Traffico paralizzato fino alle 11,20 circa

Il traffico, intanto, è rimasto paralizzato per ore sulla carreggiata nord, formando una coda chilometrica. L'inevitabile effetto collaterale di una mattinata che si ricorderà a lungo. Solo intorno alle 11,20 Anas ha comunicato ufficialmente la riapertura al traffico della strada statale 613, in direzione Brindisi, al chilometro 10. Fino a quell'ora, in attesa che fossero terminati i rilievi e liberata la strada dai chiodi, si è resa necessaria la chiusura del tratto, con deviazione della circolazione al chilometro 12,800, presso lo svincolo per Torchiarolo.

In collaborazione con Brindisireport.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (19)

  • anche se li prenderanno domani o dopo una settimana, passeranno anni prima del processo. conclusione con la mancanza della garanzia della pena, non mi stupirei che quaggiù come nel resto dell'Italia, arriveremo a difenderci da soli. Se è vero quello che promette salvini e la meloni già prima di parlare di elezioni, le cose cambieranno, ma chiaramente questo solo se lo volete accadrà. Non dico che saranno molte promesse da mercante, ma bisogna pur mandare a casa la sinistra e cercare di cambiare il nostro modo di votare, altrimenti rimarrà solo un'unica soluzione come quello che sta accadendo in grecia in queste ore e nessun giornale ne parla, oppure un'azione di forza da parte delle FF.OO. o AA, altrimenti quì andrà sempre peggio..

  • E bravi sia "rosy" che "roba da matti" per tutto quello che succede è sempre colpa dei comunisti o della Boldrini che accolgono i migranti, ma purtroppo,per voi, questa volta l'articolo parla di gentaglia con l'accento dell'est quindi ritorniamo sempre all'origine i veri delinquenti pericolosi e cattivi provengono dalla comunità europea dell'est e senza fare i nomi sappiamo quasi con certezza chi sono infatti ora le nostre strade sono invase da macchinoni con targhe della romania , bulgaria ecc. e circolano indisturbate causando anche incidenti mortali come accaduto alcuni giorni addietro

    • E chi é stato che si ė dato da fare per far entrare nella UE queste nazioni, se non il mister "mortadella" e i suoi compagniucci? Se avesse messo la metà dell'impegno per ottenere una migliore valutazione della nostra Lira, adesso noi italiani saremmo meno poveri e le nostre industrie più competitive.

  • .....bla bla bla bla.....attacchiamo questo o quello spariamo a zero su tutto e tutti....sarei anche d'accordo con voi tutti se, non fosse che al dunque, al momento di proporre qualcosa di concreto e di FARE SOPRATTUTTO, non ci trasformassimo in un popolo di PECORONI. Tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare, ed iniziare a discutere, additando questo o quel problema lo si dovrebbe fare iniziando ad uscire dall'anonimato delle vostre chat.....perché è troppo bello sparare a zero nell'oscurità della notte senza farsi vedere.

  • Questo territorio è allo sbando, totalmente abbandonato a se stesso. E' questa la triste verità. Non contiamo nulla, qui possono spararci in faccia e non conteremo mai nulla perché chi dovrebbe rappresentarci si dimentica le sue radici dieci secondi dopo essere arrivato su una @#?*%$ di poltrona romana. E così passiamo per una terra di sorrisi e divertimento sul mare per quei due miserabili mesi d'estate e per il resto dell'anno possono ammazzarci di colpi di fucile e manco se ne accorgono...

  • Ma cosa si aspetta a prendere provvedimenti eccezionali, visto che è sotto gli occhi anche dei ciechi che il Salento è sotto attacco da parte della criminalità?

  • Speriamo che con tutti i rilievi si possa arrivare a una prossima cattura

  • Penso che la gente onesta è stanca di trovarsi in queste situazioni, è questo lo si deve ad una classe politica che promettere di abolire il canone Tv, o peggio di abbassare l'Iva, nulla dicendo di potenziare le Forze dell'ordine, di costruire nuove carceri e aumentare le pene abolendo i Decreti svuota carceri.

  • .....come diceva qualcuno, nulla facenti, e tanto possedenti, si preparano per le prossime...., e come buoi gli seguono, ormai non e' piu' sostenibile la cosa, chi viene indagato ( papa' di Alfano) chi promette 1000,00 eu, chi ne promette solo 80,00, chi promette universita' per tutti (compreso i buoi) chi addirittura le mestruazioni a chi gia' da tempo in menopausa. E NE VEDREMO !

  • Certamente poteva finire peggio, in un bagno di sangue. Un po' come la strage della Grottella........Grottesco pensare che gli assassini sono in circolazione già da qualche anno. Se hanno lasciato tracce biologiche sarà possibile tracciare un DNA........peccato non esista una banca DNA che tracci tutti gli esseri umani. Altro che Far West ......

  • Ricordate italiani pecoroni come al solito il 4 marzo di rivotarli questi comunisti che ci hanno rovinato la nostra vita.

    • Abbiamo avuto la destra al governo per 20 anni e non mi sembra che abbiano varato leggi repressive, se non per la Bossi Fini che puniva anche il piccolo consumo di sostanze stupefacenti... Ma con questo mio ragionamento non voglio assolvere la sinistra che ha semplicemente continuato a non fare assolutamente nulla per migliorare la sicurezza dei cittadini e del territorio. Meditate gente, meditate....

  • E' sempre la stessa gentaglia che le leggi di questo stato da operetta tutelano sempre e comunque. Non ci si riesce proprio a tenerli dentro. Peraltro, prima o poi, qualche povero cristo di vigilante o passante ci rimette la pelle. Allora arriva la lunga sfilza di doglianze e partecipazioni varie di quei vigliacchi nullafacenti di politicanti che, invece di essere votati da noi popolo bue, andrebbero bastonati un giorno sì e l'altro pure. Vili.

  • Grazie Boldrini e PD per averci riempito di tutta questa brava gente. Complimenti a marzo sarete sicuramente premiati.

  • Manovalanza d'importazione a quanto pare.... Risorse le solite sbandierate nuove risorse!

  • Quando li prenderanno, se li prenderanno, assisteremo alla solita sceneggiata, ossia un processo “reo centrico”, dove fior di difensori sfrutteranno tutti i cavilli che il sistema permette e alla fine costoro se la caveranno con qualche anno di galera.

    • Stesso dicasi dei tuoi commenti in merito.

      • Sei per caso "parte in causa", visto che prendi le parti dei cattivi?

  • Avatar anonimo di Toccuuuuuu Ragazzi
    Toccuuuuuu Ragazzi

    Scene da far west. Speriamo li prendano al più presto questi banditi

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Lecce si ferma dopo quattro risultati utili: vince il Palermo per 2 a 1

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta nelle campagne, un ferito in prognosi riservata

  • Cronaca

    Cocaina e fiumi di denaro: perquisizioni in case e auto, tre arresti

  • Sport

    Serie A2: vincono Bcc Leverano e Aurispa Alessano. Ko per la Pag Taviano

I più letti della settimana

  • Ritenuti autori di un furto da 8mila euro: pestati e sequestrati dal branco

  • Cocaina, “erba” e fucili in casa: in manette un’insospettabile coppia

  • Cadono dalla gru nella ditta di distribuzione bevande: paura per due operai

  • Assalto con pistole e kalashnikov dentro Gls, colpo da oltre 24mila euro

  • Cocaina e fiumi di denaro: perquisizioni in case e auto, tre arresti

  • Incidente sulla 613: tre auto coinvolte, una si ribalta. Si cerca un autocarro

Torna su
LeccePrima è in caricamento