Accusato di truffa nel 2012, a suo carico mandato d’arresto europeo: in carcere

Un 40enne nato in Germania, ma da quattro anni stabilitosi a Galatone, fermato dagli agenti di polizia del commissariato di Nardò

Il commissariato di Nardò.

GALATONE – Un mandato d’arresto europeo a suo carico e lui finisce in manette. Nino Morris Cannata, un 40enne nato in Germania, ma residente a Galatone, è stato infatti fermato nel primo pomeriggio di ieri dagli agenti di polizia del commissariato di Nardò.

Gli uomini diretti dal vicequestore Pantaleo Nicolì hanno eseguito il provvedimento, durante un’attività di normale controllo. Il 40enne, stabilitosi nella cittadina salentina di circa quattro anni, risponderà del reato di truffa.

I fatti contestati all’uomo risalgono al 2012, quando Cannata abitava ancora in una città tedesca. Lavorava presso una ditta di import ed export di veicoli. Al termine della misura notificata dai poliziotti, il 40enne è stato trasferito presso il carcere di Lecce, su disposizione della Corte d’Appello del capoluogo salentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento