Insulti sessisti alle bariste e minacce, poi aggredisce anche i carabinieri

Nella zona di Bologna finisce nei guai un 51enne leccese. E' stato arrestato, dopo aver provocato anche una serie di danni

BOLOGNA – In corpo pare che avesse fin troppo alcool e, come spesso succede, è stato il carburante che ha alimentato il motore di un’aggressività che ha finito per metterlo in guai seri. La serata di ieri per Massimiliano Calabrese, operaio originario di Lecce, 51 anni, s’è conclusa con un arresto. Era in un bar di Medicina, comune che ricade nella città metropolitana di Bologna, e, a un certo punto, ha iniziato a dare in escandescenza, mostrandosi insofferente verso gli altri presenti, fino alle minacce e agli insulti sessisti nei confronti delle bariste.

In un crescendo di tensione, sono volati anche bicchieri e suppellettili e quando uno degli altri clienti ha afferrato il telefono per chiamare il 112, il 51enne l’avrebbe sfasciato rifilando un violento colpo. Ma i carabinieri, in un modo o nell’altro, sono stati avvisati e quando una gazzella ha raggiunto il locale di Medicina, la situazione s’è tutt’altro che rasserenata.  

Calci e spintoni, a quel punto, infatti, si sarebbero indirizzati verso i militari che sono riusciti, non certo agevolmente, a fermarlo e caricarlo in auto. Condotto in caserma, l’uomo è stato accusato di danneggiamento, minacce, violenza e lesioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Bolognatoday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

Torna su
LeccePrima è in caricamento