Nel carcere con lo stipendio: ci pensa il medico

Un professionista di Soleto emetteva false certificazioni per un lavoratore socialmente mentre quest''ultimo era agli arresti. Il raggiro ai danni del Comune scoperto dai carabinieri

A seguito di un'indagine condotta dai carabinieri della stazione di Soleto, M.G., del '57, professione medico, è stato denunciato a piede libero in quanto ritenuto responsabile dei reati di falsità ideologica in certificati e truffa.

Il professionista, secondo quanto accertato dai militari che hanno condotto le indagini, dal giugno al settembre del 2006 avrebbe emesso false certificazioni in favore di un pregiudicato di Noha (frazione di Galatina), del '58, lavoratore socialmente utile, consentendogli di percepire indennità non dovute da parte del Comune di Soleto, mentre quest'ultimo si trovava ristretto presso il carcere di Lecce.

La documentazione sanitaria è stata posta sotto sequestro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento