Opere senza autorizzazione in zona a vincolo, sequestro e due denunce

Il controllo dei carabinieri forestali s'è svolto a Melendugno. Nei guai finiscono la committente e il direttore dei lavori

MELENDUGNO – I carabinieri forestali di Otranto, durante un sopralluogo nella zona di Melendugno, hanno scoperto che erano in via di edificazione alcune opere per le quali, a quanto pare, non vi sarebbe stata autorizzazione. Bloccato tutto e apposti i sigilli, in due sono stati denunciati. Si tratta di  I.B., una donna di 80 anni di Castri di Lecce, e del direttore dei lavori, G.A., 60enne di Melendugno. L’ipotesi di reato è di aver realizzato opere non autorizzate in un’area sottoposta al vincolo paesaggistico.

L’anziana risponde nella vicenda in quanto proprietaria del terreno e committente dell’opera. Si tratta di una pavimentazione di circa 180 metri quadri, sorta all’interno di un lotto di terreno in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico. Stando a quanto verificato dai forestali, il tutto sarebbe avvenuto in totale assenza dei necessari titoli abilitativi e delle autorizzazioni.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento