Opere senza autorizzazione in zona a vincolo, sequestro e due denunce

Il controllo dei carabinieri forestali s'è svolto a Melendugno. Nei guai finiscono la committente e il direttore dei lavori

MELENDUGNO – I carabinieri forestali di Otranto, durante un sopralluogo nella zona di Melendugno, hanno scoperto che erano in via di edificazione alcune opere per le quali, a quanto pare, non vi sarebbe stata autorizzazione. Bloccato tutto e apposti i sigilli, in due sono stati denunciati. Si tratta di  I.B., una donna di 80 anni di Castri di Lecce, e del direttore dei lavori, G.A., 60enne di Melendugno. L’ipotesi di reato è di aver realizzato opere non autorizzate in un’area sottoposta al vincolo paesaggistico.

L’anziana risponde nella vicenda in quanto proprietaria del terreno e committente dell’opera. Si tratta di una pavimentazione di circa 180 metri quadri, sorta all’interno di un lotto di terreno in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico. Stando a quanto verificato dai forestali, il tutto sarebbe avvenuto in totale assenza dei necessari titoli abilitativi e delle autorizzazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento