Colpito da malore in mare, inutile tentativo di rianimare un uomo

E' successo nel tardo pomeriggio a Porto Cesareo. Alcuni bagnanti hanno chiamato la guardia costiera e il 118. Portato con la vedetta in banchina, ma è spirato. Non aveva documenti. Riconosciuto nelle ore successive dai suoi parenti

PORTO CESAREO – E' stato colto da un malore improvviso mentre si trovava in mare. Poi, è sopraggiunta la morte. Purtroppo non c’è stato niente da fare per Antonio Costanzo, 60enne, originario di Catania, ma residente a Guagnano. E'spirato nel tardo pomeriggio, intorno alle 18. Gli operatori del 118, arrivati da Copertino, hanno tentato invano di rianimarlo.

Era solo, in acqua, quando è stato notato da altri bagnanti, in difficoltà, nei pressi dell'Isola dei Conigli. Sono stati chiamati i numeri d’emergenza ed è stata inviata una motovedetta. Trasportato a bordo grazie proprio a chi si trovava in mare in quel momento, l’uomo, che era ancora vivo, è stato condotto verso lo scalo di alaggio di Porto Cesareo. In banchina, ad attenderlo, c’era già l’ambulanza, ma ogni speranza s'è spenta in pochi istanti. E i tentativi di provare a fare ripartire il cuore del malcapitato sono stati inutili.

Era da solo, sul posto, e non aveva documenti al seguito. Capelli bianchi, apparente età sui 60 anni, pantaloncini e scarpe da scoglio, entrambi di colore blu. Questo l'identikit attraverso il quale la guardia costiera cesarina, in coordinamento con la capitaneria di porto di Gallipoli, e chiedendo ausilio anche ai carabinieri, ha cercato per un paio di ore di risalire alla sua identità. In tarda serata, sono stati i parenti a riconoscerlo. La salma è stata restituita alla famiglia.

Barca in avaria, salvati in cinque

Sempre nel tardo pomeriggio, è giunta sul numero delle emergenze in mare 1530 della sala operativa della guardia costiera una chiamata di soccorso da parte di un’imbarcazione con motore in avaria. A bordo, cinque persone. Erano a circa 5 miglia a largo del litorale di Gallipoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul luogo siè diretta la motovedetta Cp 327, che ha raggiunto il natante alla deriva. I militari intervenuti hanno provveduto a mettere in sicurezza le persone presenti a bordo e successivamente, visto l'arrivo dell’oscurità, anche a rimorchiare la barca verso la costa. Una volta giunti in porto l’imbarcazione è stata ormeggiata mentre le persone presenti a bordo non hanno richiesto assistenza medica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento