Ladri negli uffici di polizia locale, rubati 4mila euro e due personal computer

Malviventi in azione a Porto Cesareo. Sottratta una cassaforte. Sono entrati dal Municipio. C'erano anche carte d'identità

PORTO CESAREO – Nuovo furto ai danni di un corpo di polizia locale. Questa volta, niente pistole, come successo di recente a Surbo, ma i ladri hanno fatto incetta di altro. Fra cui, ben 4mila euro in contanti. E’ successo a Porto Cesareo e la scoperta è avvenuta solo questa mattina. Già, perché, come per molti altre sedi di comuni salentini, i locali non sono videosorvegliati e non hanno nemmeno un sistema di allarme.

Insomma, i malviventi l’hanno fatta franca e difficilmente si riuscirà a scoprirli, a meno che non abbiano lasciato qualche traccia evidente. La denuncia è stata presentata questa mattina dal sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano. I soliti ignoti sono entrati sfruttando in primis il cancello carrabile rotto. Poi, hanno aperto una prima porta posteriore, che dà accesso al Municipio e, forzando un secondo uscio, interno, hanno raggiunto gli uffici di polizia locale. Era evidentemente quello il loro vero obiettivo.

Qui, infatti, c’era l’oggetto più prezioso, una piccola cassaforte, delle dimensioni di 40 centimetri per 40. Dentro, tre carte d’identità non intestate e circa 4mila euro in contanti. I ladri non si sono accontentati però “solo” del forziere e hanno portato via anche due personal computer. Il sopralluogo è stato effettuato questa mattina dai carabinieri della sezione operativa del Norm di Campi Salentina, con i militari della stazione locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Morì dopo lo scontro con un camion: due condanne

Torna su
LeccePrima è in caricamento