“Clientela pericolosa”: un locale chiude battenti per due settimane

Gli avventori di un bar, a Monteroni di Lecce, sarebbero individui coinvolti in vicende giudiziarie e vicini ai clan

I carabinieri notificano la misura

MONTERONI DI LECCE – Da questa misura, che farà scuola, potrebbero fioccarne altre nei prossimi mesi. Il questore di Lecce sospende, per 15 giorni, la licenza al gestore di una bar del centro di Monteroni di Lecce, il "G&B", dopo un'accurata indagine da parte dei carabinieri, durata diversi mesi. Si tratta di uno dei locali in Corso Umberto, ma il proprietario è persona lontana ogni forma di coinvolgimento. La decisione scaturisce dalla volontà di lanciare un messaggio molto chiaro: lo Stato è presente.

Così, dopo diverse settimane in cui i militari dell'Arma sono stati appostati nei pressi del locale, il questore, competente in materia di ordine e sicurezza pubblica, ha potuto disporre il provvedimento.  Sono stati i carabinieri di Monteroni ad eseguirlo, poi, nel corso della mattinata. Tutto è nato dalla constatazione, controllo dopo controllo, di sospette frequentazioni del locale. Un quadro ritenuto “allarmante” dagli inquirenti, per via di una costante presenza di individui coinvolti in vicende giudiziarie gravi.

Si parla di persone del luogo coinvolte nel traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, forti della vicinanza al clan criminale del posto. Ed è proprio il locale chiuso per le prossime settimane quello scelto per incontrarsi e dare vita ai propri affari.  La misura, dunque, è stata emessa ai sensi  del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, per impedire l’intensificarsi di una situazione di pericolosità sociale e di illegalità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (28)

  • Scelta giusta o sbagliata ? E chi lo può dire ?....in fondo ognuno ha la propria opinione: Una cosa è certa, difronte alla vacazio delle istituzioni i cittadini ed i commercianti cercano di districarsi su di un territorio ormai privo di controllo e di prevenzione. Rapine, furti, spaccio ed altri crimini si sono moltiplicati ed il risultato è il continuo impoverimento del territorio stesso. Che peccato !!

  • Non posso far altro che farmi una risata! Poveri noi! Invito i cittadini di monteroni a non uscire nemmeno di casa perche gira brutta gente! Caro prefetto e organi in-competenti, andate veramente a spararvi!

  • Invece di chiudere il bar, vista l'estraneità del gestore, forse sarebbe stato meglio farlo "frequentare" dai carabinieri, polizia municipale, stradale, guardia di finanza a turno, tutti ovviamente paganti, così i delinquenti sarebbero stati costretti a cambiare bar e il gestore avrebbe potuto continuare a lavorare! Perché quando poi deve pagare le tasse o i contributi lo sconto per i 15 giorni di chiusura forzata non glielo fanno!!!

  • Mettere due cimici per farsi i fatti loro no eh?? Spero abbiano preso la decisione giusta •_•

  • Penso che Lecce abbia avuto in questi ultimi anni un Sig. Prefetto non proprio all’altezza del suo ruolo, se il gestore del bar non risulta coinvolto in qualsivoglia attività illecite, (questo dice la cronaca) non vedo come da documentate prove che gli investigatori hanno in mano NON intervengano sui soggetti coinvolti, ma sul gestore del Bar, dalle Ns. parti Sig. Prefetto di dice Cornuti e Mazziati.

  • Sempre rigorosamente tutto SUCCEDE dopo l'ESTATE a spese dei residenti dopo che per mesi (giugno-luglio-agosto)i Napoletani e Baresi hanno devastato e RIPUDIATO con ogni forma e modo la nostra TERRA rimanendo IMPUNITI........ A te che leggi e come se uso il tuo wc di casa e poi non tiro lo scarico.. Pensa Salentino Pensa........

  • E quando ad essere pericolosi sono i gestori che si fa? Vedi molti locali lungo la costa gestiti da gente pochissimo raccomandabile!

  • Ottimo provvedimento, intanto per 15 giorni i criminali se ne staranno chiusi a casa a fare il bucato lavare i piatti e le varie faccende domestiche...ah no si andranno a cercare lavoro!!!! Chiudere il bar perchè frequentato da criminali, togliamo i marcepiedi perchè ci son le prostitute!!!!

  • Anno fatto bene a chiuderlo cosi si deve fare ce gente pericolosa nei locali sperando che i titolari riescono a capire che quando si avvina certa gente bisogna stare attenti a denunciare subito

    • Scusi, ma lei vive a Lecce o a Montecarlo o Berna? Questa è una vicenda paradossale: cosa puó fare un gestore se nel suo locale entrano dei pregiudicati? Li caccia? Li invita gentilmente ad andare via? Gli sputa nelle consumazioni o gli offre caffè @#?*%$o? Sarebbero tutti atti illegali, oltre che pericolosi, vista la natura di questi signori. Io sono uno statalista sfegatato, ma lo Stato non deve e non puó rispondere in questo modo a situazioni del genere. Ci sono altri sistemi per costringere questa gente a non fare di un locale pubblico il loro ritrovo abituale.

    • A mio parere, la delinquenza dovrebbe preoccupare tanto quanto l'ignoranza...e a leggere il suo commento, ci sarebbe veramente tanto da preoccuparsi.

  • PAR VERO...NEANCHE NEI PEGGIORI BAR DI CARACAS....insignificante e sfiduciosa questa misura adottata a chi lavora e paga le tasse, ma è proprio abuso di potere,credo che lo stato dovrebbe essere presente nell essere coerente con la nostra Costituzione ,incominciato a creare Lavoro ! Che schifo essere rappresentato da questo Stato ,questo miserabile organo di colletti bianchi che decidono anche se .. Tu puoi continuare a portare a casa la pagnotta per i tuoi bambini pur essendo lavoratore e lontano da ogni forma di coinvolgimento!!!!

  • Propongo di chiudere le sale da gioco,gira brutta gente,a già li il guadagno e dello stato che paga il questore.

  • "---------------- ma il proprietario è persona lontana ogni forma di coinvolgimento". E gli chiudiamo l'attività e come campa lui e la sua famiglia? Riceverà un contributo dal Questore, dal Comune? O forse si suicida? Non sarebbe stato meglio mettere microspie e/o cineprese nascoste e poi al momento opportuno fare spesso delle retate e dei controlli accurati a tutti i presenti?

  • Da quanti decenni certi bar o circoli sono punti di ritrovo di gente poco raccomandabile?già dai tempi dei romani 2000 anni fa

  • Evidentemente il gestore del locale campa con i soldi che questi tizi consumano quotidianamente. Quindi sarà contento anche lui di averli come clienti!!!

    • La gente come lei deve stare solo in silenzio e non parlare quando non si sanno le cose !

    • Non si può cacciare un cliente a meno che si configuri un reato tipo il cliente molesta altri avventori o non paga reiteratamente ciò che consuma.

      • Se determinati soggetti scelgono un posto piuttosto che un altro è perché anche il gestore del locale lo permette. Le due settimane di chiusura saranno sicuramente retribuiti dagli stessi clienti, oppure appena riapre, consumeranno ancora di più..

  • E al proprietario chi gli paga il mancato guadagno...ma soprattutto il danno di immagine?...che STATO di mm....a

    • Incredibile: vedete bivaccare delinquenti e nullafacenti davanti ai bar e vi lamentate che lo Stato (di mmm.. a meno che non ti paghi la pensione) non faccia nulla. Vanno a chiudere questi stessi bar e sto tizio qua si lamenta perchè il proprietario perde i soldi e ne ha un danno di immagine... Che ridere!

      • Ma che risposta da ignorante ... Allora se ho un bar che devo fare ai clienti chiedere La fedina penale a tutti prima di consumare?

      • ho visto bivaccare delinquenti d'avanti casa tua,ti dispiace se te la tolgo?

        • Se vengono a bivaccare davanti casa mia significa che io li tollero. Quindi farebbero bene (se io avessi un locale) a chiuderlo temporaneamente come sanzione amministrativa prevista dal TULPS. (Vai a vedere cos'è)

  • Chiudere il locale si, sbattere questi individui in carcere no....siamo alla frutta!

  • Che storia kafkiana, sarei curioso di sapere di cosa vivrà nel frattempo il titolare dell'esercizio e se per questi quindici giorni saranno sospesi anche i costi di gestione dell'attività come bollette, tasi, imu, irpef, stipendi dipendenti, affitto e tutte le altre spese fisse cui deve fare fronte una qualsiasi attività. Il solerte questore vuole dare un messaggio alla malavita, ma a pagare questo messaggio è un'incolpevole commerciante che ogni giorno alza quella serranda per portare la pagnotta a casa, e non per coltivare un hobby. Spero che la sensibilità delle autorità abbia tenuto conto di ciò e provvederà a risarcire il povero proprietario del bar dei mancati introiti.

  • Quindi ricapitoliamo,i cittadini chiedono sicurezza e il questore chiude l'attività di chi ha bisogno di sicurezza. Un genio del crimine sto questore. Una pattuglia che passa d'avanti al locale più spesso avrebbe disturbato le ferie a qualcuno? Un brutto segnale,conviene farsi i fatti propri,altrimenti ti chiudono il locale.

    • Pasquale Refolo è previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica sicurezza... e tale provvedimento non si applica solo ai bar ma a tutti gli esercizi pubblici compreso circoli e sale giochi... non si tratta di bivacco ma di luoghi dove si concentrano determinate persone... non si chiude un bar se occasionalmente il pregiudicato entra a bere un caffè... ma dove h24 stazionano questi soggetti legati da vincoli delinquenziali... ad esempio se abitualmente in un bar vi è la presenza di spacciatori e in un bar vi è un continuo via vai di assuntori ... qualcosa non va non credi?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento