Rapina alle poste di Merine: colpo da 5.000 euro

Intorno alle 9,20 un ignoto ha fatto irruzione nell'ufficio della frazione di Lizzanello, minacciando gli impiegati e facendosi consegnare il malloppo. Una donna incinta ha accusato un malore

Ancora rapine nel Salento, questa volta alle porte di Lecce. Ad essere preso di mira dai malviventi l'ufficio postale di Merine (frazione di Lizzanello), situato in via Montenegro. Poco dopo l'apertura degli uffici, intorno alle 9,20, un uomo con il volto travisato ha fatto irruzione all'interno, armato di pistola. A quell'ora c'erano alcuni utenti in fila per diverse operazioni, fra cui una donna incinta che a causa dell'improvviso assalto ed in preda alla paura ha accusato un lieve malore.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto la minaccia dell'arma, l'ignoto malvivente s'è fatto consegnare dagli impiegati il denaro in cassa. Un colpo che gli ha fruttato 5mila euro in contanti, presi i quali è fuggito per poi guadagnare l'uscita e dileguarsi. Sul posto, poco dopo, sono giunti i carabinieri della stazione di Lizzanello, che stanno svolgendo le indagini, coordinati dai militari della compagnia di Lecce. Secondo gli investigatori, gli autori del colpo dovrebbero essere in due. Uno l'autore materiale, l'altro che avrebbe avuto la funzione del classico "palo", per avvisare il complice nel caso di arrivo di forze dell'ordine. I due si sono poi dileguati a bordo di una Matiz rubata alcuni giorni fa e abbandonata all'ingresso di Merine, nelle vicinanze della provinciale Lecce-Vernole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento