Tre rapine in sequenza: banda attraversa il nord Salento con una Alfa 147

A partire dalle 18.30 presi di mira nel giro di pochi minuti due supermercati a Squinzano e Novoli e, nel mezzo, una stazione di rifornimento a Trepuzzi. Ad agire quattro individui, modesto il bottino

Il supermercato preso di mira, a Novoli (foto di repertorio).

SQUINZANO – Tre rapine sono state messe a segno in sequenza nel nord Salento. Ad agire una banda composta da quattro persone, a bordo di una Alfa 147 di colore scuro. Tutto è avvenuto in un breve lasso di tempo, dalle 18.30 e per i venti minuti successivi.

Il primo bersaglio è stato il supermercato Md di via Sanzio, a Squinzano, il secondo il distributore di carburanti Ip, a Trepuzzi, sulla strada provinciale per Lecce e infine il supermercato Conad, a Novoli, proprio sulla via che porta a Trepuzzi. La direttrice seguita negli spostamenti lascia presupporre che il gruppo possa essersi mosso anche dalla limitrofa provincia di Brindisi: le indagini sono affidate alla compagnia dei carabinieri di Campi Salentina, guidata dal capitano Alan Trucchi.

Sono state acquisite le immagini dei circuiti di videosorveglianza. I ladri hanno agito con il volto coperto da un passamontagna e uno di loro impugnava una pistola: difficile dire, per le vittime e i testimoni, se si trattasse di un’arma vera oppure giocattolo.  Il bottino, complessivamente, sarebbe abbastanza contenuto, pari a circa 700 euro: la prima rapina è valsa 300 euro mentre le altre due hanno fruttato 200 euro ciascuna. Nel 2018 i due supermercati erano stati già presi di mira: a febbraio quello di Squinzano, a novembre quello di Novoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento