Rave party nella campagne del Salento, in trenta denunciati dai carabinieri

Invasione di terreni è il reato contestato ad alcuni dei partecipanti. Elevate anche diverse contravvenzioni e sequestrata un'auto

LECCE – Scattano i primi provvedimenti per il rave party organizzato, dalla notte tra sabato e domenica, nelle campagne tra Castrì di Lecce, Vernole e Calimera, in località “Capone”. Sono trenta le persone denunciate dai carabinieri per invasione di terreni. Tra loro non solo molti salentini, provenienti dalle province di Lecce e Brindisi, ma ragazzi di Bari, Taranto e di altre regioni d’Italia. Durante i controlli sono state contestate anche sei contravvenzioni al codice della strada per un totale di 5mila e 500 euro, inoltre un veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo perché il conducente non aveva la patente di guida.

Dopo diverse segnalazioni ricevute, i carabinieri della stazione di Calimera insieme ai loro colleghi di Vernole si sono recati sul posto nella mattinata di domenica, constatando la presenza di circa 500 persone che ballavano al ritmo dettato da tre grandi casse acustiche su una superficie complessiva di un ettaro e mezzo.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro all’incrocio: 28enne sbalzato dallo scooter muore in ospedale

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento