Realizzano una maxi recinzione a ridosso delle dune, scatta il sequestro

L'operazione delle Guardia costiera nei confronti di una struttura formata da 13 pali e ben 25 metri di copertura con le cannne

LECCE – I militari della dell’Ufficio locale marittimo - Guardia costiera di Torre Cesarea sotto il coordinamento del Nucleo operativo di polizia ambientale della direzione marittima di Bari hanno proceduto al sequestro di una recinzione posizionata sul piede dunale a Torre Lapillo.

In particolare hanno accertato che la recinzione, costituita da 13 pali e da un cannucciato lungo circa 25 metri, è stata realizzata nella fascia di rispetto dei 30 metri dal confine demaniale marittimo e contigua alla fascia demaniale ricadente nell’area marina protetta di Porto Cesareo in assenza dell’autorizzazione oltre che in un’area Sic (Siti di importanza Comunitaria) coperta da diversi vincoli ambientali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diversi i reati contestati ai responsabili, dal deturpamento di bellezze naturali alla realizzazione di opere in assenza di ogni titolo autorizzativo. La recinzione, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stata posta sotto sequestro mentre i responsabili sono stati denunciati a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento