Consegna due dosi, ma i carabinieri gli trovano la cassetta con la coca

Fermato all'uscita di una casa di famiglia a Salice Salentino, un 24enne collabora spontaneamente. I militari, insospettiti, trovano nell'immobile 250 grammi di cocaina e 120 di marijuana. Ai domiciliari un altro giovane

SALICE SALENTINO - Doveva essere una serata di normale attività di prevenzione dei furti e, invece, è stata movimentata dall'arresto per detenzione a fine di spaccio di due giovani del posto. E' accaduto a Salice Salentino dove i carabinieri della locale stazione, con il supporto del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Campi Salentina, hanno ammanettato Antonio Mogavero e Dari De Pascalis.

Il primo, di 24 anni, era stato notato uscire con il proprio cane da un appartamento di via Capitano Innocente. I militari - pensando che potesse trattarsi di un sopralluogo condotto con il diversivo dell'animale alla ricerca di una casa da "visitare" - hanno fermato il giovane per un controllo. Mogavero, vistosamente innervosito, ha consegnato spontaneamente due dosi, una di cocaina e una di marijuana, sperando così di farla franca per quanto, con grande sorpresa, i carabineri hanno scoperto in quell'immobile.

IMG_7870-2Nell'appartamento, di proprietà del padre e attualmente disabitato, è stata infatti ritrovata una cassetta di sicurezza contentente 250 grammi di cocaina, suddivisi in varie dosi, e 120 di marijuana, tre bilancini di precisione e del materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, Mogavero è stato condotto nel carcere di Borgo San Nicola.

Un secondo episodio, per certi versi analogo, si è verificato in via Campania, sempre a Salice Salentino, ma nella parte della cittadina che guarda verso Guagnano. Dario De Pascalis, 28 anni, è stato visto allontanarsi da un condiminio e dirigersi verso la propria auto. Fermato dai militari, è stato sottoposto a perquisizione: nelle mutande gli è stata trovata una dose di cocaina e nelle tasche 495 euro mentre dalla vettura è spuntato un cilindretto con altre tre confezioni di cocaina. Le verifiche sono proseguite anche all'interno dell'abitazione venivano rinvenuti 5,85 grammi di cocaina - comunque sottoposta a esami di laboratorio - 64,5 di hashish e 4 di marijuana. Per il giovane sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di antonio
    antonio

    tra 250 grammi di cocaina e 120 di marijuana e 5 grammi di cocaina e 64 di hashisc c'è un po di differenza il primo era un grossista il secondo un semplice pusher

  • il primo a borgo s.Nicola il secondo agli arresti domiciliari come mai?non sono gli stessi reati !

    • Avatar anonimo di ciccia
      ciccia

      giusto!!!bisogna vedere che paraculi hanno

      • Avatar anonimo di Dino
        Dino

        È la quantità ritrovata a dare la differenza della domiciliarità e poi bisogno constatare se il Primo avesse pene in sospeso superiori a tot mesi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nel Salento ci si continua a “bucare”. Centinaia di nuovi eroinomani in un anno

  • Cronaca

    Dalla droga “empatizzante” a quella dell’isolamento: la siringa è ancora di moda

  • Nardò

    Oasi Sarparea, gli investitori internazionali puntano sul turismo di nicchia e sostenibile

  • Politica

    Perrone al quarto posto: i leccesi confermano un alto gradimento per il sindaco

I più letti della settimana

  • Se ne è andato Rocco. Il popolo dell'Orient Express piange il suo faro

  • Ducato in fiamme sulla statale 274: stava trasportando studenti a casa

  • Oltre quattro etti tra marijuana e hashish: in manette un pescatore

  • Nonna confonde bimbo, il padre si mette a urlare: "Rapiscono mio figlio"

  • Finti incidenti per truffare anziani, tradito dalla Mercedes noleggiata

  • ll killer "Triglietta" aggredisce due agenti in carcere: lo rivela il Sappe

Torna su
LeccePrima è in caricamento