Scatta perquisizione in casa, trovato con marijuana e quasi 4mila euro

A Galatina, i carabinieri di Maglie hanno fermato un 39enne. La sostanza è stata scovata in una busta e in tre barattoli

GALATINA – I carabinieri dell’aliquota radiomobile del Norm della compagnia di Maglie, nel corso di un servizio mirato antidroga, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, Alessandro Trianni, 39enne di Galatina.

TRIANNI ALESSANDRO-2L’uomo era seguito da tempo dai mailitari, tanto che l'arresto nasce dallo sviluppo di precedenti ingagini. E in mattinata, hanno svolto una perquisizione in casa per avere riscontri sui sospetti maturati. Qui hanno trovato e sequestrato tre barattoli di vetro contenenti 45 grammi di marijuana, un involucro di cellophane, sottovuoto, con altri 50 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi.

In più, i militari hanno sequestrato 3mila e 796 euro in contanti, soldi ritenuti provento di precedenti cessioni di stupefacente. Arrestato, Trianni si trova ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto sul palo, l'auto si ribalta: muore due ore dopo in ospedale

  • Cronaca

    Viaggi e cene con i soldi dell’Ateneo: inflitti due anni e tre mesi di reclusione all’ex rettore

  • Attualità

    Affetto da rara malattia, vola in Spagna per l'Erasmus: una storia di buona sanità

  • Cronaca

    Ladri negli uffici di polizia locale, rubati 4mila euro e due personal computer

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Il futuro abiterà a Caprarica di Lecce, il borgo dove le case costano "1 euro"

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Precipita dal tetto del capannone che voleva comprare, muore sul colpo

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

Torna su
LeccePrima è in caricamento