Scritte "No Tap" durante il corteo, ripuliti il teatro Apollo e "Cesare Battisti"

E’ iniziata all’alba di oggi, dopo il sopralluogo di sabato pomeriggio, la rimozione delle scritte con la vernice spray realizzate da alcuni vandali nel corso del corteo di venerdì sera

LECCE – E’ iniziata all’alba di oggi, dopo il sopralluogo di sabato pomeriggio, la rimozione delle scritte con la vernice spray realizzate da alcuni vandali nel corso del corteo “No Tap” di venerdì sera.

Come annunciato dallo stesso sindaco e dall’assessore all’Ambiente Carlo Mignone (che hanno rifiutato la proposta di Tap di farsi carico della pulizia), la ditta incaricata del servizio - Mas Service Plus - si è messa subito all’opera, rimuovendo le scritte No Tap” (e le frasi minacciose e offensive contro forze di polizia, Eni e i partner di Tap) che hanno imbrattato un muro laterale del Teatro Apollo (da poco restituito al suo antico splendore) e altri edifici storici del capoluogo salentino come la scuola "Cesare Battisti" *. Inquietante la frase "Adecco? Boom", in relazione all'ordigno artigianale esploso presso una filiale leccese dell'agenzia di lavoro interinale.

Una pulizia a tempo di record che cancella, almeno in parte, le polemiche degli ultimi giorni. Un coro quasi unanime ha stigmatizzato l’operato di pochi vandali, da cui hanno preso le distanze lo stesso comitato “no Tap” e i sindaci che osteggiano la realizzazione del gasdotto con approdo a San Foca, oltre che tutte le forze politiche e istituzionali. La polizia è al lavoro per risalire all’identità degli autori delle scritte, cui il Comune si dice pronto a chiedere i danni.

Un sentito ringraziamento all'amministrazione comunale di Lecce è venuto dal sindaco di Melendugno, Marco Potì che ha commentato: "Il Salento difende la bellezza, sempre, in ogni luogo ed in ogni tempo. È la nostra una lotta di civiltà, di dignità e di democrazia, che è di esempio per l’intera Italia. Il Salento non ha bisogno di Tap, né sui muri né per pulire i muri nè tantomeno a San Basilio".

* Il palazzo centrale delle Poste Italiane al momento non è ancora stato ripulito, ci scusiamo per il refuso nella versione precedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento