Oltre 300 chili di pesce avariato nella cella frigorifera abusiva. Scatta sequestro

I sigilli sono stati apposti a una friggitoria di Porto Cesareo, dopo un controllo effettuato per tutelare la salute dei consumatori. All’interno del locale, una cella completamente abusiva di circa 23 metri quadrati: dentro, centinaia di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Denunciato il proprietario

Foto di repertorio

PORTO CESAREO – Oltre 300 chilogrammi di pesce avariato è finito sotto sequestro da parte dei militari della guardia costiera. E’ accaduto all’interno di una friggitoria di Porto Cesareo. Quando le forze dell’ordine hanno raggiunto l’attività, specializzata anche nella vendita al dettaglio di prodotti ittici, i dipendenti si sono avviati in modo sospetto verso il retro del locale.

Qui i militari hanno scoperto una cella frigorifera, di circa 13 metri quadrati, completamente abusiva. All’interno, le centinaia di chili di pesce in cattivo stato di conservazione, assieme ad altri prodotti alimentari.

Il locale è stato posto sotto sequestro, assieme a tutto il resto, e il titolare è stato denunciato non soltanto per le modalità con cui ha conservato gli alimenti, ma anche perché avrebbe costruito senza agibilità e senza alcuna autorizzazione, oltre che per la mancata comunicazione di inizio attività alla Asl di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Concluso il trapianto sulla piccola Giorgia: è durato oltre dieci ore

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento