Sorpreso durante la pesca illegale di ricci in un'area protetta, denunciato

Gli uomini della guardia costiera di Gallipoli hanno sottoposto a sequestro l'attrezzatura e il natante utilizzato

LECCE – Continuano senza sosta i controlli contro la pesca illegale da parte dei militari appartenenti al Nucleo operativo difesa mare della guardia costiera di Gallipoli. Questa mattina, nel corso delle operazioni di pattugliamento, è stato scoperto e denunciato nella un pescatore sportivo, sorpreso nella pesca di ricci all’interno della zona “C” dell’Area dove è vietata la pesca con le bombole.

Le operazioni, condotte sin dalle prime luci dell’alba con una motovedetta, supportata da pattuglie a terra, hanno consentito di sorprendere il pescatore durante la pesca illegale realizzata, tra l’altro, con l’ausilio di un natante da diporto.

Pertanto, i militari hanno proceduto a denunciare all’autorità giudiziaria il trasgressore e a porre sotto sequestro l’attrezzatura utilizzata ed il natante. Il prodotto ittico raccolto, dopo essere stato ispezionato dal competente servizio sanitario e dichiarato in stato vivo e vitale, è stato rigettato in mare.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E non lasciate che le persone si prendono il pane per mangiare rischiano la vita i sub

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scorribande notturne in auto, catturati Bonnie e Clyde delle "spaccate"

  • Cronaca

    Giovane ferito in strada con una pistola a piombini, caccia all'uomo

  • Sport

    Tutti pazzi per la corsa: a Rauccio appuntamento fisso con "Salento Parkrun"

  • settimana

    Tentano assalto al bancomat e il colpo fallisce: caccia ad Audi A5 con targa straniera

I più letti della settimana

  • Autista di pullman pieno di studenti viene colto da malore: collisioni a catena

  • Violento scontro tra auto sulla provinciale: quattro feriti, gravi due ragazzi

  • Accusato di omicidio stradale un 39enne: nell'impatto morto ex sindaco

  • Calci e coltellate, 28enne ferito gravemente. In arresto padre e figlio

  • Papa Francesco sulla tomba di don Tonino Bello: “Al primo posto la dignità del lavoratore”

  • Tragedia sfiorata in città: ragazza si schianta contro il palo del filobus, auto carbonizzata

Torna su
LeccePrima è in caricamento