Maxi festa con 300 persone e sul posto arrivano le forze dell'ordine

In una zona di campagna a breve distanza da Torre Chianca e il parco naturale di Rauccio, un raduno che è stato sciolto con l'arrivo di polizia e carabinieri. La musica andava avanti da ore. Sono in corso ora vari accertamenti

Foto di repertorio.

LECCE – Una maxi festa che si protraeva da ieri sera con musica a tutto volume e un traffico di veicoli davvero inusitato, per la zona scelta: un’area di campagna in località Solicara (ovviamente, non nella nota tenuta che dal luogo prende il nome, Ndr), a breve distanza dalla marina di Torre Chianca. Praticamente, quasi a ridosso del parco naturale di Rauccio. Di solito, il regno del silenzio, rotto dalle note e dal chiasso, andati avanti per interminabili ore.   

E così, dopo le segnalazioni, questa mattina c’è stato un intervento deciso delle forze dell’ordine, arrivate sul posto per capire cosa stesse accadendo. C’erano, a occhio, fra le 250 e le 300 persone, sul luogo, a fare baldoria. Persone arrivate da diverse località. Si sono recati sul posto agenti di polizia, che hanno coordinato l’intervento e anche i carabinieri hanno inviato una loro gazzella.

Non solo. E’ stato necessario anche l’intervento della polizia stradale, per sovrintendere al deflusso dei veicoli, quando si è fatta sgomberare la zona. In tarda mattinata, infatti, tutti gli ospiti della festa hanno lasciato la zona. Sono però ora in corso vari accertamenti, anche di natura amministrativa. Sembra che la festa sia stata organizzata in un’area privata e vi sono quindi diversi aspetti su cui andare a fondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento