Dopo la sparatoria i ladri ci riprovano in un altro market, ma il colpo fallisce

A distanza di pochi giorni dall'episodio di Corsano, quando un vigilante ha incrociato una banda di malviventi, alle prime ore del giorno un altro tentavo, questa volta a Tricase. Ma c'è stata solo l'effrazione di una porta

TRICASE – Nemmeno il recente incontro ravvicinato con una guardia giurata de La Folgore, che qualche notte addietro ha esploso tre colpi di pistola a scopo intimidatorio, quando ha incrociato un gruppo di malviventi, sembra aver fermato l’ondata di furti notturni ai danni di supermercati dell’area del Capo di Leuca. Dopo qualche giorno di calma, infatti, alle prime ore del giorno, ci hanno provato ancora una volta. Provato, appunto, perché questa volta il colpo non è riuscito.

E’ successo qualche minuto dopo le 4 del mattino a Tricase, in viale Stazione. Questa volta, i malviventi hanno preso di mira il SuperDay. Scattato l’allarme, in zona si è diretto un vigilante (sempre de La Folgore) il quale, arrivato sul posto, rallentando e facendo un controllo esterno, s’è accorto che uno degli ingressi, sul lato sinistro, era aperto. Qualcuno doveva averlo forzato qualche minuto prima, senza però rubare nulla. E’ probabile che questa volta i ladri non si siano nemmeno avventurati all’interno. Sta di fatto che, durante un sopralluogo con il proprietario, è stato riscontrato proprio come non mancasse nulla. Del caso sono poi stati informati i carabinieri della compagnia locale.

Gli altri due episodi recenti

Si tratta almeno del terzo episodio in pochi giorni. La notte fra il 6 e il 7 giugno, il caso più eclatante, quando, a Corsano, dopo aver rubato circa 400 euro dal DiMeglio di via San Nicola, i ladri sono stati intercettati da una pattuglia di vigilanza. N’è nato un inseguimento, durante il quale i malviventi hanno tentato di speronare il vigilante, che per tutta risposta ha esploso tre colpi di pistola a scopo intimidatorio. La vettura, una Fiat Punto rubata, è stata poi ritrovata poco dopo, abbandonata.

La notte fra il 27 e il 28 maggio, si era verificato già un altro caso. Ancora una volta a Tricase. Nell’occasione, i ladri erano riusciti a penetrare nel DiMeglio di via Olimpica, portando via un migliaio di euro dalle casse. Non è improbabile che tutti e tre questi episodi siano da ascrivere alla stessa banda.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento