Un foro per rubare le carni dalle celle, ma la banda è costretta alla fuga

Il tentativo di furto nella tarda serata di ieri a Supersano. Sul posto i vigilanti e poi i carabinieri per le verifiche

Repertorio.

SUPERSANO – L’unico obiettivo possibile erano le carni. Le celle della ditta “Fratelli Frascaro” di Supersano ne erano piene, ieri, come sempre. Ma i ladri entrati in azione nella tarda serata di ieri hanno dovuto fare i conti con il sistema d’allarme. Li ha traditi la presunzione di averla fatta franca, una volta manomesso. In realtà, non solo è scattato, ma in ogni caso è arrivato alla centrale operativa della Deiacosecurity anche il segnale di assenza di corrente. E’ già questo è una spia che potrebbe esservi qualcosa di particolare.  

Il vigilante più vicino alla zona è arrivato sul posto, sulla via di Cutrofiano, dopo una manciata di minuti. Erano circa le 22 ed era seguito da uno dei titolari dell’azienda, nel frattempo contattato dalla centrale operativa per essere messo al corrente dell’anomalia, giunto a sua volta in auto. Insieme hanno avvertito, all'improvviso, un forte rumore. E, facendo un controllo interno e del perimetro, si sono accorti che proprio nella parte posteriore dello stabile era stato praticato un foro abbastanza ampio da permettere l’ingresso di un uomo.

Sono stati così chiamati anche i carabinieri, ma i ladri, molto probabilmente, sono scappati in mezzo alle campagne, proprio nella zona retrostante della ditta di lavorazione carni. Di fatto, i malviventi non sono riusciti a portare via nulla.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento