adriana poli bortone: "Italia e Cina, avvicinamoci"

Una delegazione di eurodeputati in visita a Pechino, Xian e Shangai ha trattato diverse questioni: dai diritti umani, all'economia. "Troppo pochi gli imprenditori italiani che hanno investito qui"

adriana poli bortone12-11
Diversi europarlamentari italiani sono stati nelle scorse settimane in visita in Cina. Fra questi, Adriana Poli Bortone, dell'Uen. Una visita che ha riguardato Pechino, Xian e Shangai e che ha toccato diversi punti salienti: dai diritti civili agli sviluppi economici. "In Cina - sottolinea Adriana Poli Bortone - abbiamo trovato una realtà vivace ed un popolo molto disposto a lavorare e a lavorare sul proprio territorio. Purtroppo l'economia capitalista che si sta affermando fa aumentare il divario tra i nuovi ricchi ed i poverissimi delle campagne e delle periferie urbane. Così come la presenza di un unico sindacato non offre alcuna tutela e garanzia ai lavoratori".

"Abbiamo appreso - continua - che gli imprenditori italiani che hanno delocalizzato le loro attività in Cina sono un migliaio, un numero decisamente basso rispetto a quelli di altri Paesi, soprattutto in considerazione del basso costo della manodopera. Ma questa presenza, comunque, è molto significativa in termini di apporto di professionalità e di trasmissione di know-how, ma anche di cultura del lavoro. In questa fase storica è importante avvicinare Italia e Cina".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuovi scenari economici, dunque, ma anche abolizione della pena di morte, rispetto delle minoranze religiose, inquinamento e tutela dell'ambiente e la candidatura di Milano a Expo 2015. Queste le questioni affrontate nei giorni scorsi in una con una delegazione italiani. Oltre ad Adriana Poli Bortone erano presenti il direttore generale della Fondazione Italia-Cina Alcide Luini ed i deputati Mario Mauro (capo delegazione), Gianni De Michelis, Pier Antonio Panzeri, Antonio Tajani e Donato Tommaso Veraldi. La missione è stata voluta dal ministero degli Esteri cinese e dalla Fondazione Italia-Cina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento