“Energie in cantiere”. Brevetti scientifici in anteprima nazionale

"Termoweb System" e "Nanospugne funzionalizzate" sono state presentate nel tavolo di riflessione, organizzato a Lecce sulle problematiche energetiche del Salento: nell'occasione presentati due importanti progetti di innovazione

LECCE - Si è aperta stamattina a Lecce la rassegna “Energie in cantiere”, un tavolo di riflessione intorno a diverse problematiche energetiche che riguardano Lecce e provincia, voluto dalla Conferenza permanente sul Salento ed organizzato dal Forum convergenze possibili e Repubblica salentina.

“Energie in cantiere”, che si articolerà in tre appuntamenti (9, 16 e 17 marzo),  nasce per coniugare i suggerimenti della ricerca scientifica, per individuare e comunicare una linea di crescita percorribile tra innovazione e studio, tra sostenibilità e impatto ambientale, tra nuovo modo di concepire l'abitare e nuove tecniche di impatto energetico sul costruire.

In occasione della conferenza inaugurale, all’istituto tecnico commerciale “Costa”, hanno presenziato il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, con un intervento sul tema dell’efficientamento energetico, studiosi e professionisti (Daniele De Fabrizio, presidente dell’ordine degli ingegneri della Provincia di Lecce, Vander Tumiatti, fondatore di Sea Marconi Technologies, Roberto Stomeo, Mauro Tafuro, Vincenzo Giliberti, responsabili Energy System srl, Gianluca Pasca, free lance, blogger e vice presidente dell’associazione Kalos Manfredi Pasca) che hanno presentato due brevetti scientifici.

In anteprima nazionale, Termoweb System (di Energy System s.r.l. - Lecce) è un impianto wireless per il telecontrollo e la telegestione web di sistemi termici. Si rivolge in particolare a grandi strutture, aziende, alberghi, scuole, comuni, per una gestione più efficiente dell’energia termica. In seguito all’installazione di una rete di dispositivi wireless nei diversi ambienti di un edificio, Termoweb imposta la temperatura ottimale, in funzione delle differenze tra la temperatura ambiente e quella esterna,  permettendo così di ridurre i consumi energetici e i relativi costi di circa il 15 – 20% .

La rete di dispositivi wireless, che non necessita di cablaggi strutturali, consente sia una facile installazione che un eventuale ampliamento del sistema in futuro; inoltre la semplicità del software di gestione via web, fruibile da tutti i dispositivi mobili e fissi (pc, tablet, smartphone, etc), permette di essere accessibile da qualsiasi utente. Il progetto nasce dall’esperienza dell’azienda in campo di riqualificazione energetica nelle strutture pubbliche, dopo aver riscontrato inefficienze degli impianti termici e sistemi di telegestione troppo complessi nell’installazione e nella gestione. La semplicità dell’idea alla base di Termoweb potrà consentire a Energy System future applicazioni in altri ambiti energetici.

In anteprima regionale, poi, Nanospugne funzionalizzate di Sea Marconi Technologies di Torino e Green Has Italia di Canale d’Alba, in collaborazione con la facoltà di agraria dell’Università degli studi di Torino. Si tratta di una rivoluzionaria invenzione che consente di migliorare la crescita delle piant