Microcredito, fare impresa in modo autonomo

Promosso da Provincia e cooperativa Unità artigiana salentina, parte un progetto per favorire soggetti che non hanno accesso al credito, tramite mutui a medio-lungo termine fino a 25mila euro

La Provincia prova a venire incontro a quanti desiderano emergere in ambito lavorativo, facendo leva sulle proprie capacità, ma hanno difficoltà ad avere accesso al credito. La difficoltà ad ottenere un prestito bancario per inadeguatezza di garanzie non è un problema che riguarda solo i paesi in via di sviluppo, ma anche i modelli definiti più avanzati, dove avanzano nel contempo anche sacche di "nuovi poveri".

E proprio ai soggetti più deboli si rivolge questo progetto, promosso dall'assessorato alla Programmazione economica, che intende favorire la creazione di attività di lavoro autonomo e di microimpresa, attraverso l'erogazione di mutui a medio-lungo termine, per un importo massimo per ciascun beneficiario pari a 25mila euro, a tasso contenuto e senza prestazione di garanzie personali. Termini e modalità del progetto, realizzato in collaborazione con la cooperativa di garanzia "Unità artigiana salentina" di Lecce saranno presentati ufficialmente domani a Palazzo Adorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento