Premio Barocco: il Gran Gala del Cinquantesimo tra spettacolo, arte e cultura

Parterre di stelle e grandi nomi per l’evento di Fernando e Andrea Cartenì

Il countdown è terminato: domani, sabato 25 maggio alle 20,30 presso il Teatro Italia di Gallipoli si schiuderà il sipario sull’edizione numero cinquanta del Premio Barocco, evento di Fernando e Andrea Cartenì che ha portato la città di Gallipoli e la Puglia intera alla ribalta nazionale ed internazionale.

Ad inaugurare il clima festoso, la presenza della Fanfara del 7° Reggimento Bersaglieri che offrirà a Gallipoli un concerto evento che si snoderà per le principali vie della città.

A fare gli onori di casa, per il quarto anno consecutivo, il giornalista, conduttore e volto noto del TG1 Francesco Giorgino, che accoglierà premiati ed ospiti in un alternarsi di momenti istituzionali e di puro spettacolo. Ad affiancarlo, il trio comico delle Ciciri e Tria che offrirà una nota frizzante alla serata grazie ad uno stile unico ed ad una comicità dissacrante e a tratti paradossale.

Prestigiosi e di caratura internazionale i nomi delle personalità che riceveranno la Galatea Salentina firmata, come consuetudine, dal maestro d’arte Egidio Ambrosetti di Anagni. Appartenenti al mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dell’imprenditoria, i premiati saranno il gruppo musicale reduce dal successo sanremese Boomdabash, il cantautore Simone Cristicchi, il duo comico dei Panpers, l’attrice Vittoria Belvedere e il capitano della nazionale italiana di pallavolo femminile Cristina Chirichella.

Ritirerà il Premio Barocco alla carriera Massimo Boldi, attore, comicoproduttore cinematografico e conduttore televisivo italiano, che ha fatto scuola con i suoi personaggi entrati nell’immaginario collettivo quali personificazioni esistenti di modi di fare, situazioni ed esilaranti paradossi.

A ricevere il Premio Barocco Oro (ad oggi conferito solo a Sophia Loren), il cantautore Gigi D’Alessio, già premiato nel 2009 e per il Cinquantesimo insignito del prestigioso riconoscimento per il particolare affetto dimostrato da sempre nei confronti del Premio Barocco e della Puglia in genere.

Ulteriore prestigioso riconoscimento a Patty Pravo: la cantante, infatti, salirà sul palcoscenico del Teatro Italia e ritirerà le Chiavi della città di Gallipoli.

La nota cantante e musicista, diva d’altri tempi, riceverà il prestigioso riconoscimento, nel tempo già assegnato ad altri artisti, quali Sophia Loren, Renzo Arbore e Luciano Pavarotti.

Sul palco, nel ruolo di premianti, anche l’attore e  produttore Gabriele Greco e la bellissima Luisa Corna. Attrice, modella e conduttrice italiana, dalle straordinarie doti canore, già presente più volte sul palcoscenico del Premio Barocco anche nei panni di conduttrice, tornerà a salutare il pubblico di Gallipoli.

Non mancheranno i riconoscimenti al mondo dell’imprenditoria e della professionalità, con la consegna del Premio Barocco 2019 al manager pugliese Vito Cozzoli capo di gabinetto del Ministero della sviluppo economico, a  Livia Turco Presidente della Fondazione “Nilde Iotti”, all’imprenditore Antonio Sergio Filograna e al manager e uomo della finanza René De Picciotto.

A firmare gli interventi musicali della serata, l’Orchestra Terra del Sole diretta dal maestro Enrico Tricarico, mentre le coreografie saranno affidate ad Eleonora Benvenga, giovane e talentuosa coreografa gallipolina che porterà sul palco del Teatro Italia dei ballerini professionisti formatisi presso la sua scuola di danza, la Betty Boop Dance Academy.

Particolarmente coinvolgente un intervento di sand art ad opera dell’artista Donatello Pentassuglia che si esibirà in una suggestiva performance su sottofondo musicale.

 Numerose le personalità che interverranno allo spettacolo: il prefetto di Lecce dott.ssa Maria Teresa Cucinotta, il questore di Lecce dott.  Andrea Valentino, il Presidente della Provincia di Lecce e sindaco della città di Gallipoli, dott. Stefano Minerva, il Comandante Provinciale Carabinieri Colonnello Gianpaolo Zanchi, il Comandante Provinciale Carabinieri Colonnello Gianpaolo Zanchi, Colonnello Provinciale Guardia di Finanza Luigi Carbone, l’Assessore al turismo e spettacolo della città di Gallipoli dott.ssa. Assunta Cataldi, il Prorettore Vicario dell’Università del Salento Prof. Domenico Fazio, tutti i componenti del Comitato scientifico, che vede in prima linea l’avvocato Pasquale Corleto, il prof. Vincenzo Zara  Magnifico Rettore dell’Università del Salento, il prof.  Domenico Fazio Prorettore Vicario e professore ordinario di storia della filosofia Dipartimento di studi Umanistici dell’Università del Salento, l’avvocato Maurizio Villani, l’avvocato Francesco De Jaco e l’avvocato Pietro Quinto.

La complessa macchina organizzativa del Premio Barocco è resa possibile, come tradizione, grazie alla fattiva cooperazione di più soggetti territoriali: a partire dal Comune di Gallipoli nelle persone del primo cittadino, Stefano Minerva e dell’Assessore al turismo Assunta Cataldi , alla storica e proficua collaborazione con l’Università del Salento,  nell’impegno personale del Magnifico Rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara, dalla collaborazione con Amart nella persona del Presidente Eugenio Chetta, sino alla cooperazione con l’Associazione vCommercianti e Imprenditori di Gallipoli nella persona del presidente Matteo Spada.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento