Le Proloco vedette a difesa del territorio

Le associazioni Pro Loco: di Surbo, Trepuzzi, Squinzano, Casalabate Marina di Trepuzzi, Casalabate Marina di Squinzano, Guagnano, Novoli, Salice Salentino,Spiaggia Bella,Villa Convento e Villa Baldassarre impegnate da anni nella difesa del patrimonio culturale, ambientale e storico dei nostri Paesi e del litorale del nord salento, apprendono con preoccupazione l'ipotesi dell'apertura di una discarica di rifiuti speciali non pericolosi nel Nord Salento.

Progetto di una nuova discarica di rifiuti speciali non pericolosi all'incrocio dei territori di Surbo, Trepuzzi e Squinzano.

In data 8 agosto2016 è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia un progetto che prevede l'apertura di una discarica di rifiuti speciali non pericolosi nelle cave dismesse della società Trio lungo la strada Trepuzzi-Casalabate.

Le associazioni Pro Loco: di Surbo, Trepuzzi, Squinzano, Casalabate Marina di Trepuzzi, Casalabate Marina di Squinzano, Guagnano, Novoli, Salice Salentino,Spiaggia Bella,Villa Convento e Villa Baldassarre impegnate da anni nella difesa del patrimonio culturale, ambientale e storico dei nostri Paesi e del litorale del nord salento, apprendono con preoccupazione l'ipotesi dell'apertura di una discarica di rifiuti speciali non pericolosi nel Nord Salento.

Al di là della valutazione di impatto ambientale che verrà compiuta dagli enti interessati, si prevede la nascita di una nuova discarica in un territorio già fortemente "stressato, considerato ad elevato rischio ambientale, crocevia di varie fonti di inquinamento, da Cerano all'Ilva di Taranto e il cui registro tumori registra una altissima incidenza di tumori che supera molti comuni della provincia.

Le nostre Associazioni si battono da anni per la salvaguardia ambientale dei nostri territori. Aprire una nuova fonte di inquinamento rischia di destabilizzare il lento processo verso una vocazione turistica del territorio avviato negli ultimi anni, iniziative volte a migliorare le nostre città e la vita dei cittadini oltre a creare i presupposti di accoglienza e cura dei turisti, indispensabili per un turismo di qualità, percorso di crescita turistica che mal si sposa con discariche ed inceneritori.

Alla luce della situazione ambientale in cui viviamo consideriamo prioritaria e urgente una programmazione finalizzata al risanamento ambientale e non l'apertura di una ulteriore discarica. Il nostro territorio ha già pagato e sta pagando un prezzo troppo alto in termini di vite umane.

La nostra contrarierà a questo progetto si associa alle perplessità già sollevate dai nostri sindaci.

La nostra contrarietà è quella dei cittadini che si sono già attivati per protestare contro questa nuova discarica.

In nome della salvaguardia dei nostri territori saremo vigili insieme fino a quando la situazione non verrà chiarita. L'attenzione sarà costante e l'impegno comune per evitare che la nostra terra subisca nuove violenze.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Ruspe e forze dell'ordine in piena notte: Tap conclude gli espianti

    • Politica

      Il sindaco non si arrende: "Noi continueremo a protestare"

    • Cronaca

      Prima nel market, poi in casa di un anziano: due rapine in poche ore

    • Cronaca

      Pronti con il caterpillar, ma stavolta l'assalto al bancomat fallisce

    I più letti della settimana

        Torna su
        LeccePrima è in caricamento