Legambiente, Goletta verde è pronta a sbarcare nel porto di Otranto

Da Peschici alla Città dei Martiri per discutere di qualità del mare e depurazione ma anche del pericolo costituito dalle estrazioni petrolifere, di come tutelare i litorali e implementare la sostenibilità ambientale. L'appuntamento nella città dei martiri per il 13 luglio

@TM News/Infophoto

OTRANTO – Sbarcherà il 13 luglio prossimo nella Città dei Martiri la campagna itinerante di Goletta Verde – che quest’anno giunge alla sua trentesima edizione – che dopo aver salpato le ancore da Rovigno (Croazia) proseguirà il suo viaggio italiano toccando prima Peschici e Polignano a Mare. Anche quest’estate la nota imbarcazione di Legambiente scatterà la fotografia dello stato di salute delle coste e delle acque nazionali. Un viaggio che prevede ben 30 tappe per oltre 2.000 miglia nautiche e 500 ore di navigazione durante le quali saranno prelevati e analizzati più di 200 campioni d’acqua.

Ma il monitoraggio dei litorali non è il solo obiettivo dell’equipaggio ambientalista, che rimarca l’esigenza di fare fronte comune contro le trivellazioni petrolifere nell’Adriatico. Mare messo a dura prova da 78 concessioni per l’estrazione di gas e petrolio, 17 permessi di ricerca già rilasciati nell’area italiana e 29 in fase di ottenimento in quella croata, cui si aggiungono 24 richieste avanzate per il tratto italiano, su un’area complessiva di circa 55.595 kmq. Senza contare il via libera a due compagnie da parte del ministero dell’Ambiente per effettuare le prospezioni in oltre 45mila kmq di mar Adriatico.

La guerra che Legambiente porta avanti dalla seconda metà degli anni Ottanta in difesa dell’ecosistema marino e del territorio ha dato luogo a denunce, dibattiti e proteste, sempre nell’intento di informare la popolazione, sensibilizzare le amministrazioni con l’auspicio di promuovere esempi di sostenibilità ambientale e buon governo.

L’appuntamento con la città di Otranto è per lunedì 13 luglio presso il Castello Aragonese dove si terrà la conferenza stampa sul tema “Otranto tra Vele e Parchi”. Interverranno il Sindaco di Otranto Luciano Cariddi; il direttore di Legambiente Puglia Maurizio Manna; la portavoce di Goletta Verde Laura Brambilla; il senatore Francesco Bruni (ex sindaco della città) e l’assessore alle Politiche ambientali di Otranto Michele Tenore.

A partire da domani, mercoledì 8 luglio, sarà Peschici a ospitare alla fonda la Goletta Verde. Nell’occasione marinai e tecnici e amministratori si confronteranno sui temi più caldi quali la corsa al greggio, le nuove campagne promozionali delle compagnie petrolifere per acquisire consenso popolare, la cementificazione scriteriata; ma si parlerà anche di problemi legati ai sistemi di depurazione dei reflui, del monitoraggio delle plastiche in mare, e, soprattutto, di come scegliere scenari di sviluppo economico, sociale e ambientale, a breve e medio termine, che non segnino un futuro all’insegna del depauperamento delle già scarse risorse naturali.

Sarà presentato anche un dossier su “Turismo, pesca, ricerca e lavoro: la costa che vogliamo. Trivelle, cemento ed erosione costiera minacciano le buone economie del mare pugliese”. L’appuntamento è previsto in piazza del Municipio intorno alle 18.30.

Interveranno il sindaco di Peschici, Francesco Tavaglione; il presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini; il presidente del Parco Nazionale del Gargano Stefano Pecorella. Insieme a loro Giorgio Zampetti, responsabile scientifico di Legambiente; Luigi Pennetta, professore ordinario di geomorfologia dell’Università di Bari; Raffaele D’Adamo, dell’Ismar-CNR di Lesina. Gianfranco Pazienza, del comitato scientifico di Legambiente Puglia, modererà gl’interventi e coordinerà i lavori della tavola rotonda.

Quest’anno, inoltre, sarà possibile richiedere analisi anche grazie alle segnalazioni degli stessi cittadini e turisti che invieranno le segnalazioni al servizio SOS Goletta disponibile, a giorni, negli App Store: un’applicazione utile per segnalare in tempo reale i casi d’inquinamento e abuso ambientale o, più semplicemente, per consultare i dati relativi alle analisi. Sarà possibile inoltre segnalare situazioni sospette tramite l’apposito form online o scrivendo a sosgoletta@legambiente.it.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento