E' iniziata la campagna elettorale a Monteroni

Concentriamoci sulle PRIORITA' DA REALIZZARE, SULLE LINEE GUIDA DA ATTUARE, SUGLI OBIETTIVI DA PROGRAMMARE A MONTERONI

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Ad appena un mese e mezzo dalla presentazione delle liste, la maggior parte dei cittadini di Monteroni sta assistendo, inerti, alla bagarre che sta caratterizzando questa fase pre-elettorale con un centro destra che inizia a discutere di programmazione e di alcune scelte che caratterizzano l'attuale ed il futuro dibattito politico - amministrativo (si pensi all'incontro sulla centrale a biometano organizzato dal gruppo "Insieme per Monteroni" e sul NO espresso dal movimento "Volontà Popolare"; si pensi all'Università Musulmana e alla posizione assunta dal movimento "Fronte Comune") e con un centro-sinistra che discute solo del nome del candidato Sindaco.
Come spesso accade si è concentrati sempre e soltanto sulle persone da inserire in lista e non sui programmi; sui contenitori e non sui contenuti di una competizione elettorale che, invece, risulterà decisiva poiché sarà l'ultima opportunità per attingere ai fondi europei.
Per cui è necessario e indispensabile programmare e discutere sulle PRIORITA' DA REALIZZARE, SULLE LINEE GUIDA DA ATTUARE, SUGLI OBIETTIVI DA PROGRAMMARE, magari coinvolgendo la parte più impegnata della società civile, recuperando così un concetto di bene pubblico e di cosa comune che riesca a superare le barriere ideologiche mettendo, insieme, le esperienze migliori ed accogliendo direttamente le proposte e le istanze dei cittadini, mettendo al centro del progetto il SENSO DI COMUNITA' e di VIVIBILITA'.
E' essenziale attivare, quindi, una serie di incontri per discutere della priorità da seguire per lo sviluppo di Monteroni infondendo, ai cittadini, il rispetto dell'ambiente in cui viviamo; l'accrescimento del decoro pubblico, del senso civico e della cultura.
Contestualmente pensare alla programmazione, interrotta dalla caduta prematura dell'Amministrazione, attraverso l'elaborazione del PAES, necessario per attingere ai Fondi Europei; del PUG; del PIANO COMMERCIO e PIANO TRAFFICO, rendere Monteroni SMART CITY per progettare sviluppo e benessere; ma anche velocizzare i tempi relativi alla realizzazione della PISTA CICLABILE MONTERONI - UNIVERSITÀ ECOTEKNE, già finanziata dalla Provincia di Lecce; della riqualificazione di P.ZZA DELLA REPUBBLICA e MERCATO COPERTO e delle varie aree verdi del Paese (in parte con fondi comunali già impegnati), anche attraverso la interazione dei privati (VILLETTA DI VIA MONSIGNOR POLITI; P.CO MONTE SABOTINO; VILLA VIA GRAMSCI ANG. VIA DE GASPERI; P.ZZA PADRE PIO; VILLETTA DI VIA MARTIRI DI VIA FANI; VILLETTA PALAZZO MONTINARI); risolvere definitivamente la questione VELODROMO; riattivare il CANILE SANITARIO per gli interventi urgenti in favore dei randagi del territorio.
Sarà importante anche, dal punto di vista culturale, programmare un UNICO evento che possa caratterizzare la nostra cittadina, concentrando le forze e le sinergie delle varie associazioni attive e presenti sul territorio.
Tra i cittadini è cresciuto il desiderio di riappropriarsi di ciò che è comune, non solo con i beni ma anche con i processi: processi che devono iniziare nella fase della elaborazione progettuale e continuare, di poi, con chi sarà eletto nella prossima tornata elettorale.
Sabina Pedone Massimo Lorenzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento