Fognatura, fibra e illuminazione: coordinati gli interventi per ridurre i disagi

Vice sindaco e assessore alla Mobilità hanno incontrato le aziende impegnate nei cantieri sparsi in città. Nel tratto iniziale di viale Lo Re, fino a piazza Italia, opere sospese per un mese, dal 26 luglio

LECCE – Ridurre al minimo i disagi per i cittadini e accorciare al massimo i tempi di esecuzione dei lavori. Per raggiungere questo duplice obiettivo il vice sindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci, e l’assessore alla Mobilità, Marco De Matteis, hanno incontrato nei giorni scorsi i responsabili delle aziende i cui cantieri sono disseminati in città: Open Fiber, Acquedotto Pugliese e City Green Light.

“Coordinare i lavori – ha commentato il vice sindaco - significa ridurre considerevolmente i tempi ed evita di bloccare arterie importanti della viabilità cittadina per un lungo periodo. Porremo la massima attenzione e controlleremo che i ripristini stradali siano effettuati a opera d’arte, senza creare disagi come è accaduto in passato. Questi lavori sono indispensabili ma bisogna garantire ai cittadini la massima sicurezza, il decoro e la possibilità di circolare tranquillamente”.

Dopo aver fatto il punto della situazione, si è precisato il coordinamento degli interventi che sono stati così articolati: da oggi a venerdì Aqp procede a bitumare il tratto stradale di viale Otranto lungo il quale sono state fatte opere sulla rete idrica. Open Fiber si è impegnata a realizzare alcuni attraversamenti pedonali mancanti su viale Gallipoli, da via Diaz a viale Oronzo Quarta, una volta che Aqp avrà terminato il suo intervento.

Sempre nei prossimi due giorni, nel tratto compreso tra via Don Minzoni, via Orsini del Balzo e viale Otranto, Open Fiber ultimerà i suoi lavori per consentire ad Aqp di bitumare il manto stradale. In viale Gallipoli, da viale Quarta e viale Lo Re, dall’8 al 12 luglio saranno potati gli alberi e quindi si procederà ai lavori di pubblica illuminazione per poi passare alla bitumazione.

Il cantiere più impegnativo è quello di Aqp in viale Lo Re, tra piazza Italia fino alla rotatoria della questura, per interventi sulla fognatura nera: i lavori dovrebbero essere completati in un mese grazie a doppi turni. Seguiranno interventi per la fibra ottica e l’illuminazione. Invece, nel primo tratto di viale Lo Re, tra viale Marconi e piazza Italia, i lavori saranno sospesi per un mese, a partire dal 26 luglio, per poi riprendere fino alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico, con una scansione concordata con gli operatori della zona: “Esprimo particolare soddisfazione per il proficuo confronto avuto con le associazioni di categoria, grazie al quale abbiamo trovato una soluzione, individuando nel periodo che va da fine agosto a prima dell'inizio dell'anno scolastico, il momento più indicato per effettuare i lavori in viale Lo Re e arrecare minore disagio possibile ai commercianti di questa importante zona commerciale della città”.

Opere per la fognatura nera, dal 15 al 26 luglio, nel perimetro compreso tra via Leuca, viale Otranto, viale Marche e viale Rossini. Contestualmente si aprirà il cantiere per la fibra nell’area attorno all’ex Vito Fazzi mentre su via XX settembre e via Madonna degli studenti sono previsti interventi per la pubblica illuminazione.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento