Mobilità, nuova misura e doppio confronto con gli esercenti per il sindaco

Due le riunioni tra Salvemini e i commercianti: tra le associazioni di categoria e il comitato Lecce Libera c'è diffidenza. Inversione di marcia su via De Simone per convogliare le auto in viale Marconi

Il sindaco e il dirigente del settore Traffico, Puce.

LECCE - Dopo le proteste e le polemiche dei giorni scorsi, domani il sindaco Carlo Salvemini ha in agenda due incontri che gli sono stati richiesti ieri: il primo, alle 10.30, con Confcommercio (Antonio Rizzo e Danilo Stendardo) e alle 18 con gli esercenti che si riconoscono, volutamente distanti dalle associazioni di categoria, nel comitato Lecce Libera e che hanno adottato una posizione drastica contro i provvedimenti studiati per alleggerire il centro cittadino dall'afflusso dei mezzi privati nei quattro fine settimana del periodo natalizio (fino al 6 gennaio) lamentando un calo di vendite e imputandolo alle decisioni dell'amministrazione sulla mobilità. A tal proposito hanno promesso una serrata di un'ora per il 20 gennaio.

Intanto a breve sarà pubblicata un'ordinanza a firma del dirigente del settore Traffico, Giovanni Puce, voluta per incentivare i conducenti a utilizzare viale Marconi secondo l'inversione del senso di marcia disposto con il piano della mobilità per il periodo festivo e prorogato fino al 12 marzo: cambierà la direzione di percorrenza di via De Simone che oggi consente di arrivare in viale Lo Re da viale Otranto. L'obiettivo è di spostare su viale Marconi, che ha molti più parcheggi e una sede stradale più ampia, il flusso di auto che oggi preme su via De Simone, una strada molto più stretta. In questo modo si dovrebbe venire incontro anche ai disagi lamentati dai commercianti di viale Marconi.

Lo ha annunciato il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, aggiugendo che sarà realizzata apposita segnaletica orizzontale su viale Otranto per informare della possibilità di girare a sinistra su viale Marconi o di prosecuzione su via Cavallotti. Per rendere maggiormente visibili le indicazioni sarà istituito, sul lato sinistro di viale Otranto, un divieto di fermata  negli ultimi venti metri prima della canalizzazione. Un modo anche per aumentare la sicurezza dell'attraversamento pedonale esistente.

“Si tratta di provvedimenti che hanno lo scopo di incoraggiare l'utilizzo di Viale Marconi e che completano il percorso avviato con l'inversione di marcia  - ha spiegato il primo cittadino -. Dare agli automobilisti questa possibilità di svolta significherà ridurre la pressione automobilistica sui viali attorno alla villa comunale, che spesso subiscono un sovraffollamento dannoso per la vivibilità e la salute dei cittadini. Servirà poco tempo agli automobilisti per fare l'abitudine a questa nuova possibilità, e poi confido che i vantaggi di questa scelta saranno evidenti per tutti, anche per quei commercianti che legittimamente hanno espresso perplessità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio: da Unisalento e Asl la foto dei casi per comune

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Paura a Lequile: olio bollente sul volto, gravi ustioni per un bimbo di 2 anni

  • Il passo del contagio ancora lento, ma in provincia di Lecce tre decessi

  • Simula la febbre per tagliare la coda al supermarket, anziana nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento