Forza Italia, Pagliaro spara a zero sulle primarie contro Perrone: "Pantomima"

Incontro con Luigi Vitali, Adriana Poli Bortone, Federica De Benedetto e il responsabile nazionale per la formazione, Alessandro Cattaneo. Il fondatore del Movimento Regione Salento attacca la gerarchia legata a Fitto: "Ci porterà alla sconfitta"

Da sinsitra,Vitali, Pagliaro (in piedi), Nitto e Cattaneo.

LECCE – In Forza Italia, quella ufficiale, quella dei lealisti, c’è chi fa i conti con il realismo, che vuole Michele Emiliano vicino alla vittoria, e chi fa affidamento alla speranza per la quale il centrodestra ha ancora possibilità di strappare il governo della regione, dopo dieci anni, agli avversari. Ma da parte di tutti è comunque emersa la volontà di mettersi alle spalle le laceranti divisioni con la folta pattuglia di dirigenti e amministratori fedeli a Raffaele Fitto, che proprio domenica mattina presenterà a Lecce la lista “Oltre” cui ha abbinato anche il proprio nome.

Dei recenti travagli, ma anche delle prospettive di un partito che si è ripromesso un rilancio su basi di rinnovamento, si è discusso oggi all’Hotel Tiziano dove, su invito della vice coordinatrice regionale, Federica De Benedetto, è intervenuto Alessandro Cattaneo, già giovane sindaco di Pavia e responsabile nazionale per la formazione di Fi. Con loro c’erano Adriana Poli Bortone, candidata alla presidenza della Regione Puglia, il segretario regionale, Luigi Vitali, il vice coordinatore provinciale Roberto Nitto e alcuni aspiranti consiglieri, tra cui Andrea Caroppo (uscente) e Stefano Gallo (vice sindaco di Martano).

Nel corso della mattinata un ruolo da protagonista se lo è ritagliato Paolo Pagliaro, da pochi giorni nominato responsabile regionale Dipartimento Cultura Turismo e Comunicazione. Da addetto ai lavori – è il patron del gruppo Mixer Media Management – ha colto l’importanza dell’occasione per rivelare alcuni retroscena che motivano il suo malcontento verso una gestione del centrodestra, quella di Fitto, “sempre ancorata al potere” e che avrebbe costretto lui e tanti altri a costruire movimenti e percorsi autonomi non trovando spazio nella gerarchia ufficiale consolidata attorno all'attuale europarlamentare.

Pagliaro, che ha anche incontrato Silvio Berlusconi, ha parlato delle primarie per le elezioni comunali del 2012 – quelle stravinte dal sindaco Paolo Perrone contro di lui e Gigi Rizzo – come di una “pantomima” che avrebbe visto, a fronte di un sondaggio di opinione che lo dava in testa di tre punti percentuali, un risultato finale determinato dal massiccio afflusso di dipendenti della società partecipate dal Comune di Lecce, di cittadini di origine straniera accompagnati al seggio, dallo schieramento compatto di tutte le cariche istituzionali al fianco del primo cittadino uscente (e successivamente confermato).

Per Pagliaro anche questa volta, a distanza di tre anni, il centrodestra si sarebbe fatto un autogoal: “Qualcuno continua a giocare sporco in questo balletto delle responsabilità che ci porterà alla sconfitta”. Più fiducioso è parso invece il segretario Vitali che ha confermato la presenza di Berlusconi in Puglia: il leader di Forza Italia, secondo un programma da definire, sarà al fianco dei candidati il 13 e il 14 maggio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • forza italia a destra e a manca un fitto pagliaro tondo dai valenti poli sul bortone del pianeta marti in tramonto e ormai ineluttabilmente in congedo bevono una birra perrone e guardano su telerama un gallo al caroppo proprio mentre sta per arrivare una pinza gigante che a ognuno di loro strapperà LARICCHIA con un MOVIMENTO 5 STELLE robba te festa noscia,anzi loru

  • Pagliaio è veramente singolare .......... Perrone era innaffanno sopratutto dentro il suo partito ,è più di qualcuno avrebbe festeggiato ..... Ma i leccesi furono saggi.Difronte al pericolo mitomania di pagliaro , esaltarono persone

  • Pagliao meravigliao.....

  • ma no caro pagliara tranquillo...siete in una botte di ferro...appartieni a un partito da sempre pronto agli interessi degli italiani, un partito che in questi anni insieme alla lega nord ha sollevato le meravigliosi sorti di un paese stupendo...lo so tu dirai che insieme alla lega della famiglia bossi avete rubato alla grande, che avete creduto cha la zocc... ruby era la nipote di mubarak, che avete avuto politici con alte doti morali come i previti, i dell'utri, le minetti, le carfagna etc etc...lo so che siete schierati ovunque ci sia spreco di denaro e attentati all'ambiente...ma lo sforzo di presentare figure nuove e specchiate come la giovane speranza adriana e l'ectoplasma schittulli dividendovi sicuramente vi aiutera...a scomparire...speriamo bene.

  • ma come si fa prima insieme poi divisi peccato se ci fosse stato Almirante queste cose non succedevano meglio dare il voto a chi è stato sempre nello stesso partito sinceramente mi sono perso non so a chi votare mi da un poco di fiducia il movimento 5 stelle un partito rimasto sempre coerente e se qualcuno tradisce dei candidati viene subito mandato via questi sono i veri principi scusate gli errori

  • Pagliaro sei patetico , ma di quali sondaggi parla delle comunali del 2012 , che lo vedevano 3 punti in vantaggio sul sindaco Pinocchio, ma per favore !!!! Non avete capito che alle prossime regionali Forza Italia e' finita , Fitto e com.ny sono alla frutta , chi vincera' saranno quelli che voteranno di protesta , cioe' il Movimento 5 stelle . Mandiamoli a casa tutti questi ciarlatani della politica , attaccati alla poltrona e ai propri affari , inquisiti e mai sazi.

    • Sasà, hai ragione, ma il M5S non vincerà mai queste Regionali, ma sai perchè? Perchè promette cose non mantenibili, come il reddito di cittadinanza, che la Regione non ha assolutamente le coperture (e qui non ci sono gli F-35 da vendere o le multe alla slot machines...) e candida brave persone, che nella vita, però, non hanno mai realizzato nulla di concreto... Purtroppo l'onestà non basta caro amico, io per i motivi che elenchi, non voterò nessuno, ma certo non la Laricchia...

      • ... e chi sono quelli che hanno realizzato qualcosa di concreto? Guardando le liste degli altri forse che i Tondo i Congedo solo per fare alcuni nomi, sponsorizzati dai vari Fitto, Marti hanno fatto nella vita, loro, qualcosa di concreto ? Ma mi facciano il piacere...

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni europee: Lega prima anche nel Salento, il Pd a Lecce supera il M5S

  • Nardò

    Si indaga sull’ennesima auto in fumo: forse l’azione di un piromane

  • Politica

    Sulla scheda il candidato che “non esiste”: un "De" di troppo ma elezioni proseguono

  • Sport

    La prevenzione contro il cancro si fa "di corsa": torna la “Gallipoli ColouRun”

I più letti della settimana

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Elezioni europee: Lega prima anche nel Salento, il Pd a Lecce supera il M5S

Torna su
LeccePrima è in caricamento