"Se vince la destra sarà rissa continua"

Wojtek Pankiewicz, candidato per il Centro moderato, spara a zero sulla coalizione di centrodestra: "La Città e An litigano di continuo, se si affermeranno alle elezioni sarà paralisi amministrativa"

wojtek-pankievicz-10
"A pochi giorni dalle elezioni, continua la rissa senza fine tra l'onorevole Poli e il senatore Mantovano, tra Alleanza nazionale e la lista civica ‘La Città'". Il commento è di Wojtek Pankiewicz, il candidato sindaco sostenuto nella corsa a Palazzo Carafa dalle forze del Centro moderato. "E' bene che i cittadini leccesi sappiano che se malauguratamente queste due liste dovessero ottenere alle prossime elezioni comunali un risultato positivo - ha dichiarato Pankiewicz - ciò significherebbe paralisi della vita amministrativa, perché la resa dei conti continuerebbe all'infinito".

Così, facendo un riepilogo della situazione degli ultimi giorni, Pankiewicz ricorda che "intanto il consigliere uscente di Forza Italia, Cazzella, dichiara di candidarsi in Alleanza nazionale perché ‘in Forza Italia non c'è spirito di squadra e non c'è rispetto', suscitando la polemica risposta del coordinatore cittadino forzista, Antonio Pellegrino. Salvatore Bianco, assessore in carica, abbandona deluso il centrodestra e si candida da solo e mentre l'onorevole Casini ripete, un giorno sì e l'altro pure che la Casa delle libertà è finita e che occorre costruire il centro moderato, a Lecce l'Udc fa addirittura un comunicato stampa per dire che resta nella Cdl, perché in caso di vittoria avrà la presidenza del Consiglio comunale".

E non finisce qui. Pankiewicz ne ha praticamente per tutti, compreso ovviamente il candidato sindaco Perrone ed il centrosinistra. Del primo dice: "Timido e impacciato, non riesce a dare risposte convincenti sul caso Iskenia, sul perché di un cimitero sulla strada delle Cesine, sui licenziamenti all'ex Automat, alla Lupiae Service e all'Asea"; per quanto riguarda invece la coalizione che sostiene Rotundo, afferma: "Dall'altra parte il centrosinistra non riesce a dare risposte convincenti sul comportamento Bari-centrico della giunta Vendola che continua a penalizzare Lecce e il Salento, determinando una vera e propria nuova questione meridionale tutta interna alla regione Puglia. Noi del Centro moderato invitiamo i cittadini a stare attenti e a partecipare con noi a questa grande battaglia, una svolta alla politica cittadina. E' giunta l'ora di cambiare".

E intanto domani, alle 20.30, presso il ristorante-pub "Amadeus, sulla provinciale Lecce-Cavallino, saranno presentati i programmi ed i candidati delle liste collegate a Pankiwicz, che chiamerà personalmente ad uno a uno gli 80 candidati, presentandoli al pubblico.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento