Tarsu nelle scuole, le somme saranno versate a rate

Trovata un'intesa fra Comune ed Ufficio scolastico provinciale di Lecce per il pagamento del tributo, problema che, a causa degli scarsi finanziamenti pubblici, richia di comportare pignoramenti

palazzo carafa_10-7
Il mancato pagamento della Tarsu da parte degli istituti scolastici è un problema di carattere nazionale, che sarebbe dovuto agli scarsi finanziamenti assegnati dal ministero della Pubblica istruzione per far fronte al pagamento del tributo e che, ovviamente, investe anche Lecce. Proprio per tale motivo l'assessore ai Tributi Michele Giordano ha incontrato il rappresentante dell'Ufficio scolastico provinciale di Lecce Mauro Pastore. Insieme hanno affrontato il problema, dopo sollecito del sindaco Paolo Perrone. In base all'accordo, vi sarà una rateizzazione delle somme dovute da ciascun istituto all'ente comunale quale importo per la tariffa sui rifiuti solidi urbani.

"Esprimo soddisfazione a nome del capo della amministrazione e mio personale - evidenzia l'assessore Giordano - per l'accordo raggiunto, grazie anche alla sensibilità del dirigente Pastore. Questo è un importante passo in avanti verso la risoluzione di un problema che crea problemi in egual misura all'istituzione comunale e alle scuole leccesi. L'incontro si è svolto in un clima di grande collaborazione e prelude a nuovi contatti tesi ad avviare rapporti sempre migliori tra l'amministrazione comunale ed il mondo della scuola leccese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

  • Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento