Torre Chianca, il Pd pronto a incontrare i cittadini. "Perrone non snobbi le marine"

Il segretario cittadino del Partito democratico, Fabrizio Marra, disponibile a un incontro con l’associazione onlus Marina di Torre Chianca presieduta da Francesco Mazzo dopo le nuove proteste. Polemico con Berg: "Mai ricevuto risposte da lui e dal suo staff di Lecce capitale della cultura"

TORRE CHIANCA (Lecce) – Le recenti proteste dell’associazione onlus “Marina di Torre Chianca” presieduta da Francesco Mazzo, fanno breccia in Fabrizio Marra, segretario cittadino del Pd, che torna sull’argomento, dicendosi disponibile a un incontro (come giàù avvenuto con gli abitanti delle ex Case Magno) e chiamando a raccolta anche il sindaco, ritenendo la battaglia per i lidi leccesi più che fondamentale in seno alla campagna per "Lecce capitale della cultura".

“Sarebbe troppo facile parlare oggi della situazione di abbandono delle marine leccesi ed in particolare della situazione esplosiva di Torre Chianca, ma questo tema il Partito democratico di Lecce lo ha affrontato ripetutamente negli ultimi anni – dice Marra-, rimanendo, come al solito, ignorato dall’amministrazione Perrone, così come su altri temi quali la mobilità urbana a e l’emergenza dissesto a Palazzo Carafa”.

Tanti gli aspetti denunciati nel tempo, dall’allagamento delle strade, agli interminabili lavori di rifacimento dell’arteria che collega la marina alla città, passando dallo stato d’abbandono del lido, nei pressi del bacino, con pericolo di crolli e caduta di calcinacci. “Quresti - sottolinea Marra - sono solo alcuni dei problemi che balzano all’occhio anche di un estemporaneo visitatore”.

“Anche per queste ragioni ben conosciute al Pd della città capoluogo che abbiamo incontrato in questi mesi in tavoli tecnici più volte il direttore di Lecce capitale della cultura 2019, Airan Berg, proponendo a lui ed al suo staff un incontro pubblico con la cittadinanza, affinché questo progetto che ci vede tutti coinvolti e tifosi a sostegno della vittoria di Lecce, non sia patrimonio solo di pochi ma possa rappresentare un momento di riscatto per l’intera città e di soluzione di alcuni gravosi problemi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il segretario cittadino dei democratici, le marine sono “uno dei temi da porre al centro del progetto, affinché non ci sia solo un protagonismo del salotto buono della città. Poiché ad oggi nessuna risposta è arrivata da Airan Berg e dal suo staff di un incontro pubblico per parlare anche della valorizzazione delle marine – aggiunge in tono polemico -, chiediamo al sindaco di Lecce di farsi promotore di quest’iniziativa”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

Torna su
LeccePrima è in caricamento